Vivo è stato il primo produttore mobile ad annunciare uno smartphone con un sensore di impronte digitali sotto al display prodotto da Synaptics. Mentre questo è stato possibile con la presentazione dell’X20 Plus avvenuta a gennaio, la società ha annunciato anche un altro dispositivo innovativo a marzo.

Il Vivo APEX con un design molto accattivante è stato svelato un paio di mesi fa. Il display dello smartphone privo di cornici, offre un rapporto schermo-corpo del 91%. Lo smartphone deve ancora essere reso disponibile sul mercato non appena sarà completata la produzione di massa.

Sembra che la compagnia non si fermerà però quì. Un rapporto di Slashleaks suggerisce che presto potremmo assistere al lancio di un dispositivo simile all’APEX in termini di aspetto. Ci aspettiamo di vedere alcune differenze notevoli tra i due device. Analogamente all’Apex, le foto trapelate mostrerebbero un dispositivo con un display quasi privo di cornice ed anche una fotocamera frontale retrattile.

I bordi sono ben smussati, curvi e sono più arrotondati rispetto a quelli sull’Apex. Non sembrano esserci altre differenze. Un rapporto precedente indicava che la società stava lavorando su più telefoni con un sensore di impronte digitali sotto il display. Anche se ci siamo imbattuti in un prototipo trapelato del prossimo smartphone Vivo, potrebbe anche trattarsi di un APEX con un design ottimizzato.

Vivo vuole continuare a stupire e starebbe lavorando ad un uovo smartphone borderless

 

Se il nuovo smartphone esistesse davvero, possiamo aspettarci di vedere alcune modifiche nel progetto finale. Tuttavia al momento, non possiamo affermarlo con certezza. Probabilmente, nuove indiscrezioni sul dispositivo potrebbero emergere presto online.

Parlando del Vivo APEX, lo smartphone monta un sensore di impronte digitali sotto il display come pochi altri dispositivi dell’azienda. Troviamo anche una fotocamera selfie che può essere nascosta sul bordo superiore. Sono necessari solo 0,8 secondi per aprire il sensore. Oltre a questo, la telecamera posteriore supporta anche il Super HDR e l’algoritmo avanzato dedicato all’AI.