Amazon: il Vice Presidente di Alexa si è licenziato

Amazon Alexa è l’assistente vocale creato dalla piattaforma, che sta riscuotendo un successo clamoroso. Il Vice Presidente del settore, Jim Freeman ha appena lasciato l’azienda.

La notizia l’ha riportata la CNBC, Freeman ha lavorato per l’azienda di Jeff Bezos per ben 9 anni, ricoprendo anche cariche molto importanti. Era infatti responsabile dell’intero settore video, che include anche Prime Video e Amazon Studios, oltre che dell’assistente vocale Alexa.

 

Jim Freeman, Vice Presidente di Amazon Alexa si è licenziato

Freeman non ha specificato le motivazioni del suo abbandono della piattaforma, anche se i suoi superiori gli hanno chiesto di restare, la sua scelta è stata irremovibile. Ha deciso infatti di entrare a far parte di Zalando, dove ha già lavorato per sei mesi nel 2016, ma poi per ragioni personali ritornò ad Amazon. Probabilmente dopo aver risolto le sue questioni personali, ha preferito l’e-commerce di abbigliamento e accessori.

Leggi anche:  L'Amazon Prime Day 2018 ha abbattuto il muro dei 100 milioni di prodotti

Jim non è il primo ad abbandonare Amazon, nonostante il suo successo sia in continua crescita. Si parla infatti si una dozzina di dirigenti che negli ultimi 10 mesi hanno tutti abbandonato l’azienda. Al momento, ogni dimissione sembra essere individuale e non c’è nessuna ragione che possa raggrupparle.

L’azienda ha dichiarato: “è semplicemente sbagliato suggerire che abbiamo problemi a tenerci i nostri dirigenti. Amazon è il datore di lavoro più desiderato negli USA, secondo LinkedIn. Negli ultimi 20 anni è capitato che alcuni dirigenti se ne siano andati, per ragioni professionali e personali, come succede in qualsiasi azienda. Ciò che è unico di Amazon è che molti tornano indietro, li chiamiamo “boomerang“.