Gli utenti di Google Wi-Fi saranno presto in grado di beneficiare di informazioni di rete più solide. Ciò varrà in particolare in relazione ai singoli dispositivi.

Google l’ha annunciato nelle ultime ore, confermando che la nuova funzionalità sarà disponibile per tutti gli utenti nelle prossime settimane a livello globale. Sebbene, l’aggiornamento sta già iniziando ad esser testato. Attualmente, gli utenti sono in grado di ottenere informazioni sulla loro rete e, in particolare, quando si tratta di dispositivi su cui è installata l’app Google Wi-Fi. Tuttavia, una volta che la nuova funzionalità è attiva, tramite l’app, gli utenti saranno in grado di vedere i risultati di qualità della connessione per ogni singolo dispositivo collegato.

Google attinge in modo specifico i televisori connessi come esempio lampante di come gli utenti trarranno beneficio da questo aggiornamento. Si potrà conoscere il tipo e la qualità della connessione che il televisore riceve. In tal modo si capisce se la TV (o uno dei punti di Google Wifi) è nella posizione ottimale per la connessione. In altre parole, sarà più facile l’identificazione e l’elusione delle “zone morte” in casa.

Leggi anche:  Wi-Fi: ecco il nuovo protocollo senza fili per un audio home theatre senza precedenti

 

Il servizio Google Wi-Fi permetterà di costatare e migliorare la connettività della rete

La TV è utilizzata come esempio principale. In generale, la tecnologia si presterà a uno dei molti dispositivi ora collegati a una rete domestica, che è qualcosa che probabilmente continuerà ad aumentare in futuro. Ad esempio, come parte dello stesso annuncio, Google ha confermato che in media nel mese scorso c’erano diciotto dispositivi collegati a ciascuna rete Google WiFi. L’azienda ha sottolineato ulteriormente la crescente necessità per i consumatori di essere consapevoli della qualità della rete per dispositivo.

Google Wifi è la soluzione dell’azienda per l’accesso alla rete domestica che si basa su un approccio di rete mesh. Come tale, e a seconda delle dimensioni della casa, gli utenti possono optare per un numero diverso di punti Wifi che sembrano garantire che tutte le aree della casa siano sufficientemente coperte. Ora, con questo ultimo aggiornamento, lo stesso approccio verrà applicato anche a livello di ogni dispositivo.