Google Android Studio Chrome OSGoogle continua a supportare fermamente il suo sistema operativo Android nonostante le recenti voci sollevatisi a proposito di un sistema terzo unificato che faccia convergere Android e Chrome OS.

Con la nuova Beta di Android P le novità sono state tantissime. Novità che vedono anche aggiunte importanti per gli sviluppatori che potranno garantire agli utenti un’esperienza di utilizzo ancor più ottimizzata in sede di rilascio dei nuovi OS stabili.

 

Google Android Studio: nuovo supporto per gli sviluppatori

Il rilascio dell’emulatore di Chrome OS all’interno di Android Studio consente ai developer di emulare appunto una macchina dotata di questo sistema operativo senza munirsi della piattaforma hardware necessaria a compiere le operazioni di sviluppo e test.

Attraverso il semplice e noto strumento di sviluppo sarà facile emulare un Pixelbook in forma di macchina virtuale avendo l’accortezza di incrementare la RAM per AVD Manager fino a 2.048 MB.

Leggi anche:  Android: grandi offerte ed occasioni su applicazioni e giochi del Play Store

La virtualizzazione Chrome OS ovviamente non potrà garantire le medesime performance di una macchina fisica con OS preinstallato ma si tratta comunque di una via utile e rapida per piccoli sviluppatori che finora hanno desistito dal portarsi alle opere di sviluppo per questi ecosistemi a spesa di un apposito hardware.

Su questo tema si offre un apposito approfondimento che si raggiunge consultando il link alla fonte che rimanda al gruppo degli sviluppatori Android Developers.

Non perderti: Recensione Pixel 2