Mentre le spedizioni di smartphone sono diminuite del 6,3% su base annua, il più grande calo mai registrato in un solo trimestre, il gigante tecnologico sudcoreano Samsung ha venduto oltre 15 milioni di dispositivi, guidando il mercato europeo nel primo trimestre del 2018.

Secondo un nuovo rapporto della società di ricerca Canalys, Samsung è rimasta al primo posto, distribuendo oltre 15 milioni di smartphone, ma è scivolata del 15% rispetto allo scorso anno, mentre Huawei e Xiaomi hanno conquistato la fascia bassa e media. La forte svalutazione del Galaxy S9, così come il suo precedente lancio nell’anno solare rispetto al Galaxy S8 ha aiutato l’azienda ad incrementare il suo valore di spedizioni di oltre il 20 per cento.

“Questa è una nuova era per gli smartphone in Europa”, ha affermato Ben Stanton, analista di Canalys. Stanton ha dichiarato: “I pochi mercati di crescita rimanenti non sono sufficienti a compensare quelli saturi, stiamo passando da un’era di crescita ad un’era ciclica, che presenta una nuova sfida e ci aspettiamo che diversi marchi minori lascino il mercato nei prossimi anni”.

Nel frattempo, Apple ha spedito oltre 10 milioni di unità, ma questo dato rappresenta ancora un calo del 5,4%. Come percentuale di modelli spediti, l’iPhone X ha avuto richieste inferiori del 25%, ma è rimasto lo smartphone più venduto. La strategia di portafoglio più ampia di Apple diventerà più importante man mano che il 2018 andrà avanti.

Leggi anche:  Expert fa felici tanti clienti con il suo nuovo volantino: regali a partire da 299€

 

Gli utenti europei non spendono più tanti soldi per acquistare i nuovi smartphone

 

Questa maggiore diffusione delle spedizioni ha tuttavia compensato la crescita del valore trainata dal costosissimo iPhone X, secondo un rapporto. Il rapporto ha evidenziato che Huawei è cresciuta del 38,6% ed ha venduto 7,4 milioni di unità. Ha spedito oltre 1 milione di P Smart nel suo primo trimestre.

Smartphone, come sono cambiati gli equilibri

Nonostante la grande crescita dei volumi, è riuscita ad incrementare il suo valore di spedizione dell’1,7 percento rispetto all’anno precedente. “Siamo certi che il P20 e P20 Pro permetteranno alla casa cinese di raggiungere risultati straordinari nel prossimo trimestre”, aggiunge il rapporto.

Marchi come Samsung, Apple e Huawei hanno aumentato la loro quota collettiva in Europa. Sono passati dal 61,0% del primo trimestre 2014 al 71,4% relativo al primo trimestre 2018. I marchi più piccoli, come Alcatel, Sony e LG invece, hanno subito sostanziali flessioni in questo trimestre.