Class Action contro Apple e le tastiere dei nuovi MacBook

Apple qualche anno fa, insieme ai nuovi MacBook, ha presentato anche una nuova tastiera che utilizza il sistema a farfalla. Questo sistema dovrebbe consentire una maggiore precisione di scrittura.

Il sistema a farfalla, ha sempre diviso gli utenti della Mela. Si è creato infatti una sorta di rapporto di amore e odio verso questa tastiera fino ad oggi. Quando in America è partita una class action contro l’azienda e contro le nuove tastiere.

 

Apple: class action contro le nuove tastiere dei MacBook

Nel corso degli ultimi anni gli utenti che hanno acquistato i nuovi MacBook si sono sempre lamentati della tastiera per il suo nuovo design. Ovviamente non ci saremmo mai aspettati che l’azienda di Cupertino avesse dovuto difendersi da azioni legali davanti ad un Tribunale.

Nel documento presentato per la Class Action si legge che il design della nuova tastiera soffrirebbe di carenze strutturali, creando anche problemi all’affidabilità. La Class Action sostiene inoltre che Apple, nonostante fosse a conoscenza di questi problemi, l’abbia comunque adottata nel MacBook da 12 pollici e successivamente nel MacBook Pro.

Leggi anche:  iPhone XS Max, arriva il primo jailbreak funzionante del device Apple

Alcuni utenti hanno anche dichiarato che basta una minima quantità di polvere per mandare in tilt la tastiera, compromettendo così dispositivi non proprio economici come i MacBook. La garanzia di questi dispositivi è solitamente di 1 anno e a quanto sembra, Apple si è anche rifiutata di onorare gli obblighi che impone la garanzia. La causa legale chiede quindi ad Apple i danni, le spese legali e tutto ciò che è necessario per sostituire la tastiera. All’inizio del mese è anche partita una raccolta firme contro il meccanismo della tastiera a farfalla, sono già state accumulate ben 17.000 adesioni. Al momento l’azienda non ha rilasciato alcuna dichiarazione ma vi terremo informati sulla questione.