Apple e la compatibilità degli iPhone per il 5G
Apple e la compatibilità degli iPhone per il 5G

Gli smartphone posso essere visti sotto molteplici aspetti e la tecnologia che li riguarda si evolve, spesso, separatamente. Uno degli ultimi di questi aspetti riguarda la connettività e più precisamente la rete mobile 5G. Si tratta del prossimo grande passo per i produttori di telefoni cellulari e tutti, nessuno escluso, se vuole continuare a competere a certi livelli, devono tenerlo in considerazione.

A quanto pare Apple lo sta facendo. Sta sollecitando la Federal Communications Commission degli Stati Uniti ad abbandonare i piani attuali. La FCC vuole utilizzare lo spettro UHF della tecnologia Wireless mentre la compagnia di Cupertino vorrebbe vedersi fornire tale spettro. Lo scopo, che risulta ovvio, dovrebbe essere quello di poter iniziare la messa a punto del supporto alla nuova tipologia di rete.

 

Niente commissioni di licenza

Apple vorrebbe spingere tale commissione a fare quello fatto con il Wi-Fi, ovvero rilasciare degli spettri senza la commissione di licenza. Lo fa suggerendo due vie. Una vorrebbe vedere un aumento delle bande di frequenza della FCC per essere utilizzati per scopi non autorizzati. Il secondo vorrebbe invece l’estensione dello spettro per l’uso proprio degli scopi non autorizzati.

Questo implicherebbe però che Apple debba basarsi su un altro ente per questo scopo. Risulterebbe in un grosso svantaggio rispetto ad un colosso come Huawei che sta cercando di sviluppare tale tecnologia in proprio, o comunque collaborando attivamente con altre aziende. Di sicuro, tale richieste da parte della compagnia hanno suscito l’interesse di molti, soprattutto in previsione di un iPhone in grado di connettersi a tale rete.