Android Stock LineageOS 15.1

Google Nexus 4, lo smatrphone rilasciato nel lontanissimo 2012 con a bordo l’allora top OS Android 4.2 Jelly Bean, ritorna a nuova vita grazie a una custom rom sviluppata dalla comunità di sviluppatori Android. Il caro vecchio Nexus 4 può da ora sfruttare l’ultima versione di Android Oreo 8.1, sotto forma della build ufficiale della community: LineageOS 15.1. Questa custom rom include tutte le caratteristiche che sono implementate su Android Oreo originale: come la modalità Picture-in-Picture, la personalizzazione dei canali di notifica, l’ottimizzazione delle app in background. In più, avrà la stessa stabilità di sistema e le stesse security patch aggiornate mese per mese.

Chiunque voglia sperimentare, non solo su Nexus 4, l’installazione di LineageOS 15.1 lo può fare a questo link della community, dove potrete il dispositivo tra tanti supportati dalla custom rom. L’installazione, francamente, è anche facile da fare poiché basta scaricare la ROM e installarla attraverso un’app di recovery, come a esempio TWRP. L’app Team Win Recovery Project è open-source per i dispositivi Android, e consente di installare firmware modificati di terze parti, ritornare all’OS originale, formattare la memoria interna ecc. Le nuove build di LineageOS escono ogni settimana, così come gli update.

Leggi anche:  Nuove offerte dodocool sui prodotti hi-tech: ecco la nostra selezione

Prima di Lineage OS, un recap hardware di Google Nexus 4

Nexus-4 LineageOS 15.1

Il vecchio Nexus 4 non era un dispositivo da sottovalutare dal punto di vista hardware. Di Android Jellybean vi abbiamo già parlato ma, quello che magari ignoravate è che Nexus 4 aveva una risoluzione 1280 x 768 pixel e una densità di 318ppi. La fotocamera posteriore da 8MP aveva già l’autofocus e poteva fare dei video in HD a 1080p per 30fps. Neanche il chipset Qualcomm Snapdragon S4 Pro APQ8064 e la RAM da 2 GB sfiguravano affatto rispetto ai competitor.