Apple ha appena inviato un documento a tutti i Centri di Assistenza autorizzati nel quale invita a verificare se alcuni modelli di iPhone hanno un problema con il Face ID.

Parlando di Face ID viene subito da pensare che i modelli in questione siano i nuovi iPhone X. La fotocamera in questione, anche se inizialmente appare come un controsenso, sarebbe quella posteriore. Sì, perché Face ID e camera posteriore sono collegati.

 

Apple sostituisce la fotocamera di iPhone X se rileva problemi con il Face ID

Ultimamente molti utenti si sono lamentati di un bug presente nel nuovo iPhone X quando si parla di Face ID. Il documento che l’azienda di Cupertino ha inviato ai Centri di Assistenza spiega nel dettaglio come procedere. Come prima cosa i Centri devono eseguire un diagnostico per verificare se il problema al Face ID è risolvibile sostituendo la fotocamera posteriore del dispositivo. Nel caso in cui il problema non si dovesse risolvere, bisognerebbe sostituire l’intera unità, cioè offrire all’utente un nuovo iPhone X.

Fotocamera posteriore e Face ID in qualche modo sono collegati, perché gli utenti che si sono lamentati del bug, hanno anche dichiarato che in caso di mancato funzionamento della fotocamera posteriore, non funzionerebbe nemmeno il riconoscimento facciale. Appena uscito iPhone X un utente si lamentò del mancato funzionamento di entrambi. Quando l’utente cercava di attivare il riconoscimento facciale, appariva il seguente messaggio: “Face ID non disponibile“. Pensando fosse un caso sporadico, venne subito sostituito il dispositivo all’utente in questione.

Il documento inviato da Apple ai Centri invita, come anticipato prima, ad effettuare dei controlli, in modo che gli utenti abbiano una migliore esperienza di assistenza. È sottinteso che, smontare autonomamente il dispositivo potrebbe compromettere in modo permanente il funzionamento di Face ID, tutti i dispositivi non funzionanti, devono quindi essere portati in un Centro di Assistenza autorizzato.