Due giovani ragazze sono state accoltellate dopo una discussione su Instagram. Questo conferma ancora una volta che gli avvertimenti sui social media a volte scatenano violenza.

Si ritiene che le vittime, entrambe di 17 anni, siano state attaccate da un’altra ragazza della stessa età in seguito alla disputa. Lo spiacevole accaduto ha avuto luogo a Londra. Pare che vittime e la sospettata abbiano litigato in un ristorante a West Kensington, nel pomeriggio del 23 aprile. Un testimone della polizia metropolitana di Londra ha visto le tre ragazze attraversare la strada per North End Road.

Le vittime sono state trovate colpite da arma da taglio e sono state portate in ospedale intorno alle 17.30. Da allora sono state dimesse e si stanno riprendendo a casa. Il poliziotto investigativo Stewart Cherrington, ha fatto appello ai testimoni e a chiunque abbia delle riprese di farsi avanti. D’altronde, l’accaduto si è verificato in una zona costantemente molto affollata. Il sospettato, una ragazza di 17 anni, è stato arrestato sulla scena ed è stato liberato.

In seguito ad una lite su Instagram, tre ragazze si sono ritrovate in un luogo pubblico e una di loro ha accoltellato le altre due

Instagram oltre ad essere usato per la vendita di droghe e profitti, purtroppo è usato anche per schernire i rivali con la violenza. La crescita della produzione di smartphone ha trasformato l’accessibilità dei social media e creato un’opportunità quasi illimitata per i rivali di contrapporsi. Inoltre coloro che provocano possono essere visti da un pubblico molto più ampio per un periodo di tempo molto più lungo. Questo potrebbe aver portato a cicli di violenza.

Tra l’altro, non è così inusuale che l’aggressione sia avvenuta con un’arma da taglio, poiché questo genere di crimini sono in aumento. Il sovrintendente capo della polizia metropolitana Jeff Boothe ha detto ai parlamentari che è necessario un “approccio di tutto il sistema” per interrompere i cicli di spargimento di sangue.