Facebook "ricreerà" i nostri ricordi delle foto con la realtà virtualeAl termine delle presentazioni delle novità alle quali Facebook sta lavorando durante la conferenza F8 è apparso “VR memories“, una strana funzionalità che utilizza l’intelligenza artificiale e la realtà virtuale per mostrare i ricordi degli utenti.

La funzione raccoglierà le vecchie foto degli utenti e sfrutterà il computer per scattare foto e video 2D e trasformarli in nuvole di punti spaziali. In questo modo, le persone percepiranno uno strano ed etereo effetto dei luoghi in cui sono state scattate queste vecchie foto.

Ricordi “virtuali”

Durante la presentazione del CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, è stata mostrata una demo della funzionalità ancora in sviluppo. In effetti, è stato mostrato solo il prototipo di quello che la funzione sarà e si è chiarito come questo potrebbe essere un modo per utilizzare la realtà virtuale nel social network.

Leggi anche:  VR: i consumatori non sono più interessati alla Realtà Virtuale

Secondo l’executive di Facebook Rachel Franklin, la novità può essere considerata “come un album di Facebook che ha preso vita“. La tecnologia sarà sempre più impressionante in base alla quantità di dati necessari per ricreare l’ambiente e le figure 3D. Ciò significa che ha il potenziale per ricostruire la casa della nostra infanzia in base alle foto dell’utente con diversi punti di vista dell’edificio stesso.

Negli ultimi anni, l’industria tecnologica ha fatto notevoli progressi nel campo della ricostruzione delle immagini con profondità dalle immagini piatte. E sembra sia proprio da questa tecnica che, in futuro, potremo rivivere i ricordi grazie alle foto di oggi.