Oramai è passato quasi un anno da quando Xiaomi ha lanciato lo smartphone Mi Max 2 in Cina. Il modello base con 64 GB di storage + 4 GB di RAM e la variante TOP con 128 GB di storage + 4 GB di RAM furono commercializzati ad un prezzo di, rispettivamente, 1.699 Yuan (268 dollari) e 1.999 Yuan (315 dollari). Successivamente, la società ha anche lanciato un modello più economico con 32 GB di storage e 4 GB di RAM.

Nella giornata di ieri, Xiaomi ha tagliato il prezzo – per la Cina – di tutte le varianti di questo dispositivo. I Mi Max 2 da 128 GB, 64 GB e 32 GB, tutti con 4 GB di RAM, ora hanno rispettivamente un prezzo di 1.599 Yuan (252 dollari), 1,499 Yuan (236 dollari) e 1,399 Yuan (220 dollari) – sia sul sito ufficiale di Xiaomi che sullo store online Jingdong.

 

Xiaomi Mi MAX 3 è sempre più vicino

Poiché Xiaomi ha lanciato Mi Max 2 a maggio dell’anno scorso, si ipotizza che Xiaomi Mi Max 3 possa arrivare nello stesso periodo, ovvero nel mese in corso. In tal senso, il produttore cinese potrebbe aver tagliato il prezzo di Mi Max 2 per venderne le ultime scorte.

I file di firmware trapelati lo scorso mese hanno confermato l’esistenza di questo Xiaomi Mi Max 3. Il display del device è un FHD+ da 6,99 pollici, la batteria una 5.500 mAh con supporto alla ricarica rapida Quick Charge 3.0, e scanner dell’iride. Si avete letto bene.

A dicembre, un blog cinese chiamato CNMO riportava che il Mi Max 3 avrà un’enorme batteria da 5.500 mAh. Il report affermava inoltre che il dispositivo sarà dotato di un display da 7 pollici in 18: 9 ed un chipset Qualcomm Snapdragon 630 / Qualcomm Snapdragon 660, a seconda del modello.

Purtroppo, nessuna informazione è confermata circa il modello, ma i file firmware ottenuti da XDA ci rivelano tanto circa il prodotto.

Xiaomi Mi MAX 3: tutto quello che c’è da sapere

Le informazioni che ora vi andremo a riportare sono basate su file firmware ottenuti da @FunkyHuawei. Prima di tutto, esamineremo le specifiche più basilari. In base alle varie certificazioni firmware ottenute, il dispositivo in esame verrà lanciato con il chip Qualcomm Snapdragon 660. Potrebbe esserci una variante Snapdragon 636, ma non abbiamo conferme in merito.

Leggi anche:  Xiaomi Redmi Note 6 Pro, ecco la scheda tecnica ufficiale e il prezzo

La capacità della batteria è confermata: 5.500 mAh, e siamo sicuri garantirà un’autonomia record. Possiamo anche confermare il display in 18: 9, ma non la dimensione e la risoluzione. La cosa più interessante di questo dispositivo, tuttavia, è il fatto che potrebbe supportare la ricarica wireless. La prova? Ecco a voi.

All’interno dell’APK MIUI Keyguard, XDA ha scoperto alcune stringhe relative alla ricarica wireless.

Inoltre, è stata scovata nel firmware una guida realizzata da Xiaomi che mostra all’utente come posizionare il proprio dispositivo sul caricatore wireless. Il telefono mostrato è un Mi MIX 2, ma è il concetto quello che conta.

 

XDA ha scoperto anche i sensori della fotocamera, utilizzati per Xiaomi Mi MAX 3: SONY IMX363 / Samsung S5K217 + Samsung S5K5E8. La parte anteriore del dispositivo, invece, sarà dotata di un sensore per la scansione dell’iride.

Il modulo ausiliario è un OmniVision 2281 che “sfrutta un pixel da 1,12 micron con tecnologia PureCel per consentire il riconoscimento preciso e affidabile su smartphone, tablet e notebook“, secondo la sua pagina ufficiale.

Dato che questo dispositivo supporterà la ricarica wireless e disporrà di un sensore di impronte digitali montato posteriormente, la scelta di aggiungere la scansione dell’iride è ottima, in modo da poter sbloccare rapidamente il device quando è su un tavolo.

Per quanto riguarda il software, troveremo Android 8.1 Oreo. Infine, avremo uno slot per schede SIM, espansione tramite MicroSD, IRDA, LED per notifiche, audio Dirac, codec audio aptX e aptX HD, Bluetooth 4.0.