LumiWatch
l’eccezionale proiezione di LumiWatch

Gli smartwatch stanno crescendo in popolarità, ma ancora oggi molti utenti sono insoddisfatti dell’interazione con un piccolo schermo sul proprio polso. LumiWatch è il dispositivo creato appositamente per risolvere questo impaccio.

Alcuni ricercatori alla Carnegie Mellon University hanno considerato l’aspetto con un diverso approccio, e LumiWatch non solo ti offre le informazioni sul tuo polso ma ti permette d’interagire con delle proiezioni che escono dallo smartwatch in un touchscreen incredibile.

Caratteristiche di LumiWatch

Questo wearable da polso fornirà infatti uno spazio di circa 40 centimetri quadrati sul quale si potrà interagire con le proiezioni delle informazioni. Watch che proiettano info fuori da sé non sono progetti sin qui mai visti, ma LumiWatch offre una superficie d’uso cinque volte maggiore rispetto ai competitor.

All’interno dello smartwatch sono alloggiati 15 proiettori laser luminosi, un processore Qualcomm APQ8026 Quad-core da 1,2 GHz, una GPU a 450 MHz. Ci saranno circa 768MB di RAM, una memoria flash da 4GB e, infine, una batteria agli ioni di litio da 740 mAh. La connettività sarà garantita da Bluetooth e Wi-Fi, mentre il sistema supporta Android 5.1. L’autonomia purtroppo non è un portento, poiché gli stessi ricercatori hanno ammesso che un uso continuativo non va oltre un’ora oppure oltre un giorno se usato con parsimonia.

Sebbene ci siano ancora degli ostacoli alla sua realizzazione pratica, il nostro lavoro costituisce un avanzamento significativo nell’innovazione tecnologica.

Questo è quanto hanno dichiarato i ricercatori in un articolo accademico intitolato “LumiWatch: On-Arm Projected Graphics and Touch Input“. Le difficoltà maggiori sono state la progettazione di uno schermo su una superficie irregolare come il braccio.

Leggi anche:  Amazon potrebbe lanciare un conto corrente dedicato ai suoi clienti

Il team di sviluppo ha stimato che il costo di un prototipo si potrebbe attestare sui 500 euro. Per ora non sappiamo quando ci sarà un dispositivo in produzione. Il resto ve lo lasciamo scoprire nel video qui sotto.