Un recente report di GlobalData ha dimostrato che la crescita delle carte SIM in Europa è aumentata di 15,8 milioni nel 2017, grazie soprattutto alle M2M. Questo è in realtà un ritmo molto lento rispetto agli anni precedenti. C’è stato un calo del 41% rispetto al 2015.

Si associa il declino ad un minor tasso di terminali mobile e una riduzione delle schede SIM doppie. Tuttavia, GlobalData afferma anche che tale mercato continuerà a crescere a prescindere. Sebbene ci siano tali previsioni positive, il miglioramento dipenderà prevalentemente dalle schede machine-to-machine (M2M). Per coloro che potrebbero non saperlo, trattasi di particolari SIM non utilizzate in un dispositivo mobile ma associate a device nella categoria IoT. La tariffa per i telefoni e le SIM di dati standard, nel frattempo, si prevede sarà sostanzialmente piatta nei prossimi cinque anni.

Le vendite delle SIM card in Europa hanno segnato un calo del 41% nel 2017, nonostante le 15.8 schede aggiunte

Riducendo le cifre, il mercato delle SIM dell’Europa occidentale nel 2017 sarebbe cresciuto di 1,5 milioni per le schede SIM del cellulare e di 700.000 per altri dispositivi di dati connessi. Francia e Italia, nel frattempo, sono state la principale fonte di crescita delle M2M – 3,3 milioni e 3,9 milioni di schede, rispettivamente. Intanto, Germania, Spagna e Portogallo hanno rappresentato il 38%, il 34% e il 17% delle aggiunte nette totali.

Leggi anche:  Cos'è la frode "SIM swapping" e cosa fare per evitarla?

Sebbene i 6,6 milioni di guadagni rispetto alle precedenti M2M SIMS aggiunte nell’Europa centrale fossero alti, non hanno compensato il calo dei nuovi abbonamenti per cellulari. Sono diminuiti di ben 7,5 milioni. Allo stesso tempo, il passaggio alle schede postpagate è cresciuto di 9,7 milioni. Tale numero non tiene conto delle aggiunte M2M. Invece, la vendita delle schede prepagate è diminuita di 15,7 milioni. Non sorprende che, nonostante la scarsa crescita delle nuove integrazioni di SIM, l’utilizzo dei dati in generale abbia continuato a crescere in tutti i paesi europei. L’Europa occidentale ad esempio è cresciuta fino a 2,2 GB, salendo a 3,18 GB al mese.