Google ha annunciato una nuova funzione per gli utenti di Android Auto, tramite il gruppo di supporto della community ufficiale in Google Gruppi. La nuova funzione dovrebbe rivelarsi utile per coloro che devono fare una telefonata mentre si trovano nel proprio veicolo.

Gli utenti saranno in grado di sfogliare l’intero elenco di contatti tramite il menu in alto a sinistra nell’interfaccia dell’app. Da lì, gli utenti possono accedere alla funzione toccando l’opzione “Contatti”. Un elenco completo e consultabile dei loro contatti sarà quindi visibile. Naturalmente, per la sicurezza di tutti sulla strada, questa nuova funzione è stata costruita con la capacità di riconoscere quando il veicolo è in movimento. Quando il veicolo è in movimento, l’app disabiliterà parzialmente la funzione.

Android Auto faciliterà le telefonate con la nuova funzione introdotta da Google

L’accesso completo ai contatti non sarà necessariamente disponibile mentre gli utenti sono effettivamente alla guida, per evitare che diventino un pericolo sulla strada. Anziché disabilitarla completamente, gli utenti saranno in grado di eseguire un determinato numero di tap prima di interrompere la navigazione dei contatti. La chiamata tornerà a quel punto al metodo precedente che consente l’utilizzo di Google Assistant per effettuare chiamate o effettuare una selezione in base agli elenchi ordinati. Quelle funzioni non sono state alterate in alcun modo, quindi gli utenti avranno accesso ai loro preferiti e ai numeri chiamati di recente, sia che siano persi, ricevuti o in uscita. Si potrà inserire manualmente il numero se necessario.

Leggi anche:  Google Maps per Android Auto: tutte le modifiche introdotte dal nuovo aggiornamento

Si tratta di un aggiornamento server, anche se non è stato specificato dal membro del team Android Auto responsabile per il post della community. Pertanto, gli utenti non dovrebbero aver bisogno di aggiornare alcuna app per accedere alla funzione. Ciò significa anche che dovrebbe essere lanciato abbastanza velocemente. Dal momento che l’aggiornamento stesso è stato avviato il 19 aprile, dovrebbe già essere disponibile per la maggior parte, se non tutti, gli utenti. Ovviamente, questo non è l’aggiornamento che alcuni utenti hanno atteso, dato il numero di problemi che alcuni hanno avuto con la piattaforma. Però, dovrebbe comunque dimostrarsi utile.