Samsung, il brevetto di un tablet pieghevole

Il centro di ricerca Samsung ha registrato un nuovo brevetto. Si tratta di una proprietà intellettuale che descrive un inedito tablet pieghevole. Un dispositivo che permetterebbe al produttore coreano di sfidare Apple e i suoi iPad con un tablet che non si può piegare solo a metà ma in più punti.

LEGGI ANCHE: Galaxy A6 e A6 Plus entro la fine dell’anno: nuovo benchmark conferma le caratteristiche

L’idea alla base del brevetto e quindi alla base del funzionamento del tablet sfrutta tutta una serie di cerniere che permettono al dispositivo di ripiegarsi su se stesso. Le parti laterali si piegano ricoprendo la parte centrale del tablet. Una soluzione che rivoluziona il concetto di praticità.

Samsung rivoluziona i tablet con le sue tavolette che si piegano in più punti

Il produttore coreano può creare un tablet dal display generoso senza rendere difficoltose le operazioni di trasporto o di utilizzo. Il secondo vantaggio di un prodotto simile riguarda proprio l’esperienza di utilizzo. Samsung può riscrivere da zero la sua interfaccia utente adattandola alle diverse schermate del tablet.

Leggi anche:  Samsung: smartphone con 5G di Vodafone, Tim, Wind 3 e Iliad in Italia nel 2019

Quando il dispositivo viene piegato, si attivano e si disattivano alcune schermate che in un utilizzo ideale permettono all’utente di destinare funzioni diverse per ogni singola schermata. Per fare un esempio si potrà utilizzare la parte centrale del dispositivo per visualizzare l’applicazione mail e quella subito adiacente per una tastiera virtuale.

Tantissime configurazioni che potrebbero consentire a Samsung di rivoluzionare un mercato ormai privo di vere novità. Se da un lato i tablet hanno rivoluzionato il mondo dei personal computer, dall’altro non introducono nuove funzionalità ma solo miglioramenti generazionali alla scheda tecnica e ogni tanto all’estetica della scocca.

Naturalmente, si tratta esclusivamente di ipotesi perché la presenza di un brevetto non prevede necessariamente che il prodotto diventi realtà. Detto questo, Samsung è già la seconda volta che deposita una proprietà intellettuale che descrive un tablet pieghevole.