Una donazione del valore di ben 250 mila euro, proveniente da persone sconosciute, con una comunicazione via mail – finita tra l’altro nella cartella SPAM. Parliamo ovviamente della nuova frontiera delle truffe online, che miete migliaia di vittime ogni anno.

La vicenda è piuttosto semplice, e ci ha ”colpiti” personalmente: rovistando nella cartella SPAM ci siamo imbattuti in due strane mail, provenienti – entrambe – dallo stesso individuo. Leggendone il contenuto abbiamo subito capito che si tratta di una truffa, tesa a rubarci soldi.

 

Esempio di truffa Pishing

Two hundred and fifty thousand dollars ($250,000.00 dollars) has been donated to you by Maureen Smith, 70, and David Kaltschmidt, 55. we won the Power-ball Jackpot of $327 Million Dollars in 17 February 2016. Contact us today at maureen.d.kalltschmidt@gmail.com for more details.
Regards.

La dinamica è sempre la medesima: si offre una determinata cifra, e successivamente il cyber-criminale ci invita a mandare una somma di denaro ad un notaio operativo in altro Paese. Pochi giorni dopo viene richiesto altro denaro da inviare al presunto notaio, e poi più nulla: donatario sparito e soldi definitivamente persi.

Leggi anche:  Call Center: nuove truffe, nel mirino Tim, Wind, Tre, Vodafone e trading online

Una truffa ben orchestrata, che punta soprattutto ad ingannare utenti inesperti e poco informati sulle attuali dinamiche.

Tentativi di truffe che capitano sempre più frequentemente, come più volte vi abbiamo segnalato nei nostri articoli dedicati ai pishing su WhatsApp. Il nostro consiglio è quello di eliminare immediatamente questo tipo di mail perchè potenzialmente dannosa, e di segnalare il mittente, così da evitare che vengano rubate cifre molto importanti.