bancomatOrmai la maggior parte dei soldi viene depositata su conti correnti o carte prepagate. Proprio per questo motivo al giorno d’oggi sono sempre più frequenti e diffuse le truffe che mirano alla clonazione del bancomat per potersi appropriare dei vostri soldi e dei vostri risparmi. Si raccomanda sempre massima attenzione, ma per fornirvi ancora maggior aiuto, ecco un semplice ed esaustivo elenco di tutte le truffe in cui potete incappare e alcuni pratici consigli per poterle evitare.

È bene prima analizzare i modi con cui vengono effettuate le truffe per potersi poi difendersi nella maniera più adeguata possibile. Il primo caso è il furto o smarrimento della carta.  Innanzitutto la prima cosa da fare assolutamente nella possibilità che si verifichi questo spiacevole inconveniente è quella di bloccare la carta immediatamente. Se vi accorgete di non trovare più il vostro bancomat telefonate ai numeri predisposti appositamente per effettuare il blocco della carta.

Bancomat, aumentano le truffe nel 2018

Successivamente denunciate il furto alle autorità competenti e inviate il documento dell’avvenuta denuncia del furto all’istituto bancario che provvederà in maniera istantanea a bloccare il vostro bancomat. Inoltre molte truffe avvengono proprio davanti ad uno sportello di un bancomat. Quando andate a prelevare verificate che intorno a voi persone sospette. Poi controllate che non sia stato installato alcun tipo di microcamera. Inoltre per maggiore precauzione coprite sempre la mano che digita il codice segreto.

Se lo sportello bancomat non restituisce la carta, chiamare subito il numero verde per bloccarla, senza allontanarsi dallo sportello stesso, mettendo in guardia altri utenti che intendessero eseguire operazioni presso lo stesso sportello, evitando inoltre che la carta stessa possa essere recuperata e successivamente clonata dai malfattori. Qualora vi sia forte sospetto di manomissione dello sportello, chiamare il 112 e attendere sul posto l’arrivo dei Carabinieri.

Leggi anche:  Postepay Evolution, ancora una truffa via SMS che prosciuga il conto corrente

Altro luogo decisamente pericoloso per le truffe di clonazione della carta sono i negozi. Non lasciate mai la carta a commessi, addetti o camerieri, ma pagate sempre di persona. Inoltre verificate che la carta venga passata solo nel dispositivo apposito, e una volta sola. Se tutto ciò non avvenisse allertate subito le autorità competenti. . Infine vale sempre la pena di controllare con frequenza periodico il vostro conto corrente e qualora notiate qualche movimento sospetto o non regolare, avvisate come al solito chi di dovere. La piaga della clonoziane delle carte è purtroppo un terribile trucco diffuso da anni nel nostro paese e non solo.

Tuttavia sono già stati presi alcuni ottimi provvedimenti che porteranno alla riduzione di questo crimine e aiuteranno sempre di più i clienti truffati. Molti istituti bancari hanno infatti messo a disposizione un servizio di messaggi anticlonazione. Infattinad ogni operazione effettuata con la carta si riceve un messaggio dell’avvenuta operazione. Un piccolo passo che aiuterà comunque a limitare i danni.