Samsung Movie Maker

Samsung Movie Maker, il tool integrato nell’applicazione galleria della stragrande maggioranza degli smartphone Samsung verrà presto abbandonato. È quanto si apprende da un messaggio pop up che compare installando la versione 2.3.03.10 di Samsung Movie Maker che recita: il servizio sarà interrotto dopo l’aggiornamento ad Android P.

LEGGI ANCHE: Wind per la festa del papà offre 1000 minuti, 500 SMS e 30 giga a 10 euro

Samsung, dunque, interromperà il supporto a questo tool in seguito all’aggiornamento alla prossima major release di Google. Non è chiaro perché lo faccia e soprattutto se gli utenti dovranno dire definitivamente addio a Samsung Movie Maker o potranno continuare ad utilizzarlo senza più gli aggiornamenti forniti dal produttore coreano.

Il servizio Samsung Movie Maker verrà interrotto con Android P

L’applicazione in ogni caso consiglia agli utenti di salvare tutti i progetti esportandoli al computer o nel cloud perché questi in seguito all’aggiornamento verranno cancellati definitivamente. E quindi ci lascia credere che il movie maker di Samsung diventerà davvero inutilizzabile.

Una scelta apparentemente insensata visto che lo strumento che permette di modificare i video acquisti con la fotocamera e quelli presenti nella memoria interna, ritagliando le scene o aggiungendo effetti e sottofondi musicali, è molto apprezzato dai Samsung addicted. Almeno da quelli che lo conoscono.

Leggi anche:  Android 9 Pie è arrivato, Google l'ha reso disponibile per i dispositivi Pixel, e non solo

Se da un lato, infatti, ci sono un numero copiscuo di utilizzatori dall’altro ci sono utenti che non l’hanno mai aperto e utilizzato. A questo indirizzo è possibile scaricare il file APK di Samsung Movie Maker, il cui nome richiama chiaramente l’applicazioni di Microsoft, nella sua versione più recente e quindi con il messaggio pop up.

Samsung conferma Android 9.0 P nel messaggio di Samsung Movie Maker

Un dettaglio interessante, rivelato proprio dal messaggio che annuncia la fine di movie maker, è la conferma che Android P sarà Android 9.0 P e che quindi non ci saranno versioni intermedie come Android 8.5. Un salto generazionale ampio che preannuncia l’arrivo di numerose novità e miglioramenti all’esperienza di utilizzo.