wind treGià dallo scorso anno si sente parlare di questa “nuova”, per dire, compagnia telefonica: Wind-Tre. In realtà si tratta di un accordo fatto lo scorso 8 Maggio, quando Wind ha deciso di rendere le sue offerte per la navigazione web, che sia in 2G o in 3G, fruibile anche per tutti i clienti fissi di Tre.

Accordo che ha come principale obiettivo quello di diventale la Telco digitale più innovativa e con la migliore rete mobile in Italia. Sappiamo, da memoria storica, che la compagnia telefonica Tre Italia fino a prima di questo accordo, si è sempre poggiata sulla rete ammiraglia in Italia, Tim, garantendo una copertura per lo più illimitata in tutto il territorio nazionale.

Ma andiamo ad esaminare bene tutto quello che deriva da questo accordo. Dal punto di vista del roaming, ma anche se, sono state le prime compagnie a consentire un’ottima connessione ad internet fuori dai confini nazionali, ormai il roaming è praticamente inesistente con qualsiasi compagnia scegliate di stare.

Due compagnie, ma unica rete. Quindi sono i clienti Tre Italia che godranno di maggiore segnale; per i clienti Wind, poco o niente cambia rispetto alla ricezione, calcolando che essi non hanno mai avuto bisogno di collegarsi in roaming su altra rete, come Tre ha da sempre fatto con la rete Tim. I due marchi Wind e Tre rimarranno, comunque, come se fossero separati, con proprie tariffe e tariffe concorrenziali.

Una convergenza avvenuta con l’accordo c’è: la linea fissa. Fino a poca fa si sentiva parlare di linea Infostrada, perché Tre non ha mai posseduto una vera e propria offerta di telefonia fissa. Invece, oggi, proprio grazie, alla fusione, agli accordi con Wind, nascondo anche pacchetti e tariffe per ADSL o, per chi coperto, anche pacchetti Fibra.

Leggi anche:  Wind propone l'offerta con 1000 minuti, 15 GB e uno smartphone gratis

Gli accordi, come accennato in precedenza, prevede la presenza di due marchi, separati sul mercato, infatti, chiunque voglia può passare da Tre a Wind e viceversa richiedendo la portabilità del numero telefonico in qualsiasi momento; restano infatti separato anche i due numeri di servizio clienti 155 di Wind e 133 di Tre.

 

Visitando il sito di Wind Tre possiamo vedere quali sono i risultati consolidati al 31 Dicembre 2017:

  • EBITDA* in crescita dell’1,2% è pari a 2.211 milioni di euro; in forte aumento il margine al 35,8%, +200 bps
  • Significative le sinergie del primo anno di integrazione: circa 167 milioni di euro di sinergie (OpEx), in linea con i target
  • Avviato con successo il consolidamento della rete mobile nelle principali città italiane
  • Ricavi internet mobile in crescita a doppia cifra: +13,4%
  • Sostanzialmente stabili i ricavi da servizi del fisso a 1.085 milioni di euro, +0,2%
  • Resta alta la pressione competitiva che ha portato ad una contrazione dei ricavi complessivi del 4,5%, che si attestano a 6.182 milioni di euro, e dei ricavi da servizi mobili (-4,3%) a 4.179 milioni di euro
  • Elevata la generazione di cassa operativa (EBITDA* – CAPEX) a 954 milioni di euro
  • Completata positivamente l’operazione di rifinanziamento dell’intera struttura del capitale con una riduzione del 50% dei costi annuali relativi agli interessi