WinRAR 5.60WinRAR si aggiorna introducendo diverse ottimizzazioni sia per la grafica che per gli aspetti funzionali della piattaforma software. La Beta 5.60 apporta diversi cambiamenti e si rende disponibile per i sistemi operativi WindowsMac OSLinux e FreeBSD, In primo piano, una grafica rinnovata e diverse ottimizzazioni alle funzioni tipiche.

WinRAR Beta 1 v5.60: cosa cambia

WinRAR è il più noto dei software di compressione e decompressione degli archivi ad oggi conosciuti. Si fregia della possibilità di operare in vari contesti e su varie piattaforme. Offre quanto di meglio si possa trovare sul mercato per applicazioni di questo tipo.

In ultimo lo sviluppatore ha anche previsto un serio restyling dell’interfaccia grafica che si compone ora di un icon pack inedito che sostituisce le linee classiche conferite sin oggi al tema applicativo. Ciononostante si può sempre tornare alle origini scaricando la versione tradizionale a questo indirizzoicone WinRAR 5.60

A parte questi piccoli ritocchi grafici si offre spazio anche alle funzioni che vedono un supporto completo ai file di tipo GZIP e l’utilizzo dei megabyte al posto dei byte come unità di computo predefinita. In tal modo avremo la certezza di avere a portata d’occhio l’ingombro esatto del file senza incorrere in errore.

Oltre queste aggiunte si riportano anche i correttivi ai bug tipici di piattaforma e un’efficienza migliorata per la gestione delle funzioni “Ripara” che consentono di intervenire sugli archivi danneggiati RAR5. Si ottengono inoltre le modifiche all’organizzazione delle funzionalità di spegnimento/ibernazione del PC alla conclusione di una operazione.

Con questo nuovo aggiornamento WinRAR, inoltre, si dispone un nuovo approccio ai sistemi di decompressione per archivi protetti. In particolare a partire da queste versione il sistema non interromperà la decompressione in caso di password errata, ma continuerà invece le operazioni aspettandosi una passphrase corretta.

Ulteriori migliorie ed ottimizzazioni specifiche sono visibili in changelog al presente indirizzo. La nuova versione invece può essere prelevata dalla pagina ufficiale.