Il nuovo servizio di musica premium YouTube Music, accennato lo scorso anno, non verrà lanciato questo mese come previsto. Numerosi osservatori del settore hanno ipotizzato che la piattaforma debutterà questa settimana al South by Southwest Music Festival di Austin. YouTube insiste che una tale mossa non è mai stata nei suoi piani.

La filiale video di Google è riuscita a garantire accordi di licenza a lungo termine con le tre maggiori etichette musicali al mondo – Sony, Universal e Warner. Ciò ha aperto la strada all’introduzione della sua offerta di streaming musicale premium destinata a competere con pionieri del settore del calibro di Spotify e Apple Music. La natura effettiva del servizio e il modo in cui sarà collegato ai portafogli di YouTube e Google non sono chiari.

Youtube Music proporrà un nuovo servizio premium della piattaforma, ma non si sa ancora come e quando

Tra l’altro, l’estate scorsa, Lyor Cohen, a capo di Youtube, ha dichiarato che la piattaforma di streaming premium attuale, ossia YouTube Red, si sarebbe unita a Google Play Music in futuro. Youtube Red è anche destinato a subire una grande espansione internazionale nel corso di quest’anno. Lanciato originariamente alla fine del 2014 come Music Key, prima di essere rinominato in YouTube Red l’anno dopo. Tale piattaforma promette annunci privi di pubblicità e contenuti esclusivi in ​​cambio di un abbonamento mensile di 10 dollari, posizionandosi sinora come l’esperienza premium di YouTube.

Alcuni osservatori del settore stanno ipotizzando che il servizio di musica premium di YouTube possa debuttare presso l’I / O di Google a metà maggio. La conferenza annuale è rivolta principalmente agli sviluppatori. Quindi, è improbabile che venga utilizzata per introdurre un prodotto orientato al consumatore. Anche la quantità complessiva di investimenti di YouTube rimarrà invariata nei prossimi due anni. Ciò indica che la società potrebbe rivalutare il suo modello di business complessivo, secondo recenti report.