La tastiera Logitech K780 prende spunto dalle precedenti generazioni delle tastiere K380 e K480, risultando più completa, ma con un prezzo (90/115 euro) che attualmente è quasi il doppio rispetto alle precedenti. La possibilità di collegarla a più dispositivi ed il supporto per smartphone/tablet sono sicuramente le cose che la caratterizzano.

Tastiera Logitech K780: Estetica

Logitech K780La tastiera Logitech K780 esteticamente risulta molto gradevole ed adatta per qualsiasi scrivania. Al tatto la prima impressione è quella di un prodotto robusto, complice il peso di 875 g ed i materiali con cui è costruita. Le dimensioni sono anche generose: 158 mm x 380 mm x 22 mm sul retro. Inoltre nella parte inferiore sono presenti quattro gommini che le evitano di scivolare, una volta posizionata sulla scrivania.

I tasti sono ad isola, rotondi e ben distanziati. La corsa è breve (ma non brevissima) e nella scrittura giornaliera risulta molto piacevole. È presente il tastierino numerico e nella parte alta della tastiera trovano posto i tasti per le funzioni rapide, oltre quelli per il controllo multimediale.

È una tastiera pensata per essere utilizzata sia con sistema operativo Windows sia con Mac OS. Alcuni tasti hanno un doppio Layout, in cui viene indicata una dicitura bivalente per i due sistemi operativi.

Multi-device e supporto per smartphone/tablet

La caratteristica principale della Logitech K780 è la possibilità di essere collegata fino a tre dispositivi diversi, siano essi Mac, Windows o Android. Si potrà passare tra un dispositivo e l’altro premendo uno dei tre tasti appositi presenti nella parte alta della tastiera.

Il collegamento può essere fatto in due modi: o tramite bluetooth o tramite il ricevitore wireless da inserire in un ingresso USB del computer. Nota positiva per quanto concerne il ricevitore unifying è che si possono collegare due dispositivi Logitech (mouse e tastiera nel mio caso) con un unico ricevitore.

Nella parte alta della tastiera è presente un incavo che funge da supporto per smartphone e tablet. Questa caratteristica si accoppia perfettamente alla possibilità di essere utilizzata su più dispositivi: mentre utilizziamo il computer, possiamo tenere a portata di vista lo smartphone, e basterà premere il tasto per collegare la tastiera allo smartphone, per digitare in quest’ultimo.

Considerazioni finali

La tastiera Logitech K780 risulta sicuramente molto comoda per diversi motivi, ma non è esente da difetti: il primo è di non essere retroilluminata ed il secondo (un pò più fastidioso) è che non è presente alcun led che indichi se il caps lock sia acceso o meno. Quando si attiva il blocco per le maiuscole si vedrà solamente una piccola icona nel display del computer per un paio di secondi.

L’alimentazione avviene attraverso due batterie stilo ma questo non mi sento di annoverarlo tra i difetti. In dotazione si trovano due batterie Duracell per tale scopo e la Logitech promette fino a 2 anni di utilizzo con queste.

Un altro difetto di cui effettivamente si potrebbe parlare è il prezzo di listino di 115 euro. Su Amazon per fortuna si trova a circa 90 euro ma a mio avviso rimane un prezzo troppo alto. Non fraintendetemi, si tratta di un prodotto di indubbia qualità ma, probabilmente, conviene aspettare qualche mese per portarsela a casa con prezzi più ragionevoli.

Tastiera Logitech K780

90
Tastiera Logitech K780
8

Materiali e design

8.0 /10

Funzionalità

9.0 /10

Qualità/prezzo

7.0 /10

Pro

  • Supporto per smartphone/tablet
  • Multi-device
  • Scrittura giornaliera

Contro

  • Assenza led caps-lock attivo
  • Retroilluminazione assente