La Cina testa con successo un drone ipersonico militareLa Cina (sì, ancora il Paese asiatico) ha guidato per la prima volta il lancio di un drone ipersonico riutilizzabile sviluppato per scopi militari, nell’ambito dei piani per avere in futuro un aereo in grado di volare sia nell’atmosfera terrestre che nello spazio.

Il drone ipersonico vola ad un tasso cinque volte superiore a quella del suono ed è stato rilasciato lo scorso febbraio dalla base spaziale di Jiuquan nella Mongolia Interna (a nord della Cina). Il velivolo ha raggiunto l’altezza orbitale ed è tornato con successo sulla Terra. Lo hanno confermato fonti vicine al team che ha effettuato il test citato oggi dal South China Morning Post.

Il prototipo è stato sviluppato dal Centro per la ricerca e lo sviluppo nell’Aerodinamica di Mianyang (provincia centrale del Sichuan), una delle principali istituzioni militari nella ricerca di veicoli ipersonici in Cina. L’obiettivo di queste indagini è di sviluppare aerei speciali con una velocità tale da eludere i missili e gli scudi difensivi come quelli impiegati dagli Stati Uniti.

Leggi anche:  Droni: il nuovo regolamento europeo entrerà in vigore l'11 settembre 2018

Questi dispositivi potrebbero, in futuro, avere un uso civile e potrebbero anche essere utilizzati per esempio con nuove prospettive, come nel turismo spaziale, grazie ad una messa in orbita e un ritorno sulla Terra in tutta comodità. Il drone ipersonico sarebbe dunque in grado di effettuare il decollo e l’atterraggio in tutta sicurezza. Si attendono, però, nuovi test.