kodi leila 18Prima di tutto quando parliamo di Kodi, cosa intendiamo? Con Kodi intendiamo un media center, il più conosciuto su tutto l’Internet. Questo è un software gratuito e media player open-source sviluppato dal Kodi Team. Kodi è disponibile per molti sistemi operativi e piattaforme hardware. Al principio è stato un software sviluppato per Xbox a succesivamente si è estate ad Android, Windows, Linux, iOS e così via. Ma torniamo a parlare della versione 18 Leila.

Ebbene, dopo più di un anno di attesa è arrivata Kodi v18 Leila. Anche se possiamo affermare che sia “quasi” arrivata dal momento che si trova ancrora in una fase Alpha, ovvero una versione molto “pre matura” del software. Dal momento che si trova in una fase ancora delicata, è possibile che il software contenga alcuni bug e glitch, ovvero dei piccoli malfunzionamenti che potrebbero andare ad intaccare l’usabilità di Kodi.

Gli sviluppatori hanno affermato che durante questi anni molti sono stati i cambiamenti e le ottimizzazioni fatte. Più di 5900 codici sono stati modificati, più di 7580 files cambiati, più di 350.000 codici rimossi e oltre 397.000 codici aggiunti. Tutti questi cambiamenti hanno impiegato le risorse di 35 sviluppatori volontari. Possiamo, quindi, denotare il grande lavoro che c’è e che sta avvenendo per questa versione 18 di Kodi.

Nonostante ciò, gli sviluppatori hanno affermato che Kodi è stato ottimizzato per supportare risoluzioni da 4K fino a 8K, passando per il supporto HDR.

Molte migliorie sono state anche apportate alla libreria musicale per tutti coloro i quali tengono ad avere una libreria musicale pulita e ordinata. Una novità molto interessante introdotta con questa versione 18 è la possibilità di utilizzare i tag incorporati e riempire la libreria basandoci sui tag al posto di usare i nomi diretti dei file.

Un’altra importante caratteristica di Kodi è la possibilità di usarla come Live TV e registrazione front-end. Questa, però, è una delle funzionalità meno conosciute perché servono determinate conoscenza per settarla. Infatti, per poterla utilizzare servir un hardware aggiuntivo.

In generale, si può dire che l’intera stabilità del software è stata parecchio migliorata. I crash sono stati diminuiti grazie all’eliminazione di parti non codificate e sostituite con altri standard. Non che il vecchio codice sia stato mal funzionante, ma comunque nel corso degli anni e con il progredire della tecnologia, gli sviluppatori sono stati in grado di creare un software più stabile e funzionale.

Per quanto riguarda Windows, invece, sono stati molti i cambiamenti importanti. È stata aggiunta una applicazione Bridge a 32 bit che rende agli utenti pià facile l’installazione di Kodi e ricevere aggiornamento. Per Android le cose sono rimaste più o meno invariate, gli sviluppatori hanno continuato a eliminare codici superflui e obsoleti.

Insomma, molte sono state le migliorie nel corso degli anni. Molti si staranno chiedendo quando questa versione 18 verrà rilasciata. Ma questa rimane una incognita, potrebbe essere quest’anno come il prossimo. Nella pagina ufficiale è disponibile il download di kodi Leila 18.