stand_Oukitel

In occasione del Mobile World Congress 2018, siamo andati a visitare lo stand Oukitel, dove non si sono viste grandissime soluzioni smartphone innovative, ma che comunque abbiamo apprezzato un’offerta variegata e interessante.
La prima soluzione proposta da Oukitel è il K5000 che, pur non essendo una novità sul mercato, è uno smartphone valido. Ha un display da 5,7’’ con risoluzione HD e un rapporto 18:9. Fotocamera posteriore da 21 MP e anteriore da 16 MP per un comparto di tutto rispetto. Processore Octa-core con chipset MediaTek MT6750T, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile. Porta USB type-C.

La prima novità sono invece i rugged phone di Oukitel, e il primo visionato è stato il WP5000 con una batteria sempre da 5000 mAh e una certificazione di resistenza IP68. Display LCD HD+ da 5,7’’ con doppia fotocamera posteriore da 21MP+2MP e frontale da 13MP, 6 GB di RAM e un Octa-core sempre MediaTek MT6750T ma con frequenza decisamente più alta del K5000. Sono sempre 64 GB la memoria interna espandibile e Porta USB type-C.

Gli altri due rugged presenti allo stand sono Oukitel K10000 Max e K10000 Pro, due smartphone con display da 5,5’’ FullHD con solo 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, ma che hanno il vantaggio di avere una super batteria da 10.000 mAh. Condividono anche loro il chipset MediaTek MT6750T Octa-core. Fotocamere da 13 Megapixel posteriore e 5 Megapixel anteriore. Max e Pro differiscono per la velocità dei core, a favore del Pro, mentre il Max è più robusto.

Tra le novità del MWC 2018, si comincia a fare sul serio con Oukitel K6. Sotto questo smartphone batte un MediaTek Helio P23 (MT6763V) Octa-core da 2.0 GHz, supportato da un’archivio interno da 64 GB e 6 GB di RAM ad alta frequenza. Display 6’’ FullHD+ e ben quattro fotocamere: doppio modulo fotografico anteriore da 13+8MP, mentre sul posteriore 21+8MP. Dotato della chicca del FaceID, che sappiamo essere alquanto fallibile; ha anche il sistema NFC, ovvero una rarità per i dispositivi cinesi. Piccola pecca si trova nello spessore, ma è dovuta al fatto che ha una capiente batteria da 6.300 mAh.

Leggi anche:  DOOGEE S70: in arrivo il primo rugged smartphone da gaming al mondo

Altra apprezzabile novità è Oukitel K10, lo smartphone dalla batteria impressionante di 11.000 mAh. Consideriamolo un fratello maggiore di K6 per la durata, poiché K10 ha praticamente le stesse dotazioni di quest’ultimo, NFC e FaceID compresi.

Presenti allo stand c’era Oukitel K8000 che, come il K10000 Pro, sono smartphone del 2017. Forse l’unico dispositivo veramente interessante di cui si sapeva poco è Oukitel Mix 2, dispositivo del 2018 che si ispira senza troppi segreti a quel Xiaomi Redmi Mix 2 presentato sempre l’anno scorso. Potremmo considerarlo il vero dispositivo di punta qui allo stand di Oukitel, perché monta un chipset Helio P25 Octa-core (MT6757CH) sotto un display 6’’ LCD FullHD+ con rapporto 18:9. Buona la memoria RAM da 6 Gb e quella interna da 64 Gb; però forse si poteva fare meglio nel comparto fotocamere, poiché la singola frontale è da 13 MP mentre il doppio sensore posteriore è da 21+2MP. Fingerprint presente sul retro che nasconde una batteria da 4.080 mAh che rende Mix 2 uno smartphone dalla buona durata anche se lo spessore un po’ ne risente.
Quindi tante vecchie conoscenze e qualche novità interessante da Oukitel che, ricordiamo, offre i suoi smartphone a prezzi veramente competitivi.