WhatsApp
WhatsApp

Chi non ha mai avuto dubbi sul proprio partner? Ora per semplice gelosia, ora per paranoia, ora per fondati dubbi, molte persone cercano di entrare nella vita privata del proprio fidanzato o della propria fidanzata.

La vita per le coppie, si sa, è diventata molto più complicata con l’utilizzo di una chat come WhatsApp. Attraverso la chat di messaggistica istantanea passano tutte le comunicazioni quotidiane: lavoro, studio, famiglia ed anche…tradimenti.

I tradimenti viaggiano su WhatsApp

I tradimenti su WhatsApp diventano ancora più evidenti. Possiamo dire, con certezze quasi matematiche, che molti tradimenti nascono proprio in chat.

Per tale ragione una delle voglie più perverse (in senso positivo) di un partner è spiare il profilo WhatsApp della sua controparte. Osservare le conversazioni però, rispetto alle credenze popolari, potrebbe non essere sufficiente per scoprire un eventuale tradimento.

Offriamo a tal senso una piccola guida per indagare con maggior successo.

Partiamo da un dogma. Non è possibile osservare le chat altrui senza avere il pieno controllo dello smartphone. Per fare l’operazione chi vi stiamo presentando è opportuno avere il cellulare del partner nel palmo della propria mano.

Il catalogo di tutte le chat

Una volta garantito l’accesso al terminale sarà necessario – senza entrare nel merito delle chat – andare nel menù Impostazioni, cliccare sulla voce Utilizzo dati e archivio e poi su Utilizzo archivio.

Si aprirà una sorta di catalogo in cui saranno presenti i dati riguardanti tutte le conversazioni effettuate (comprese quelle cancellate). Una corrispondenza tra un contatto random ed un ipotetico amante potrebbe far tirare le conclusione…