whatsappWhatsApp ha recentemente raggiunto 1,5 miliardi di utenti e quasi un miliardo usa il servizio ogni giorno. Questo strumento di comunicazione, diventato essenziale su ogni smartphone e per chiunque, è stato inserito su un’asse importante nelle relazioni sociali delle persone.

Tuttavia, ciò che preoccupa quasi tutti gli utenti è la privacycome leggere i messaggi senza lasciare traccia o dare indizi su ciò che leggiamo. Lo stesso accade con le note vocali: vogliamo ascoltarle senza che il mittente lo sappia.

Qui vi spieghiamo un semplice trucco per eseguire questo “compito segreto” ed evitare così la temuta “doppio spunta blu” che, come tutti ormai sanno, significa che il messaggio è stato letto dal destinatario.

Trucchi per eliminare il “doppio check” blu di WhatsApp

Il modo più semplice è disabilitare quella caratteristica di WhatsApp. Se andiamo su Account > Privacy > Conferma di lettura e procediamo con la disattivazione, avremo risolto. Ma questa opzione ha lo svantaggio che, da quel momento, smettiamo anche noi di sapere se i destinatari ricevono i messaggi che abbiamo inviato.

Leggi anche:  WhatsApp, come recuperare le note audio cancellate su device Android

Per evitarlo e raggiungere il nostro obiettivo di ascoltare i messaggi vocali nel più assoluto anonimato, la procedura è la seguente: attendiamo che l’audio sia scaricato e poi lo sentiamo in modalità aereo.

Suggerimenti per ascoltare un messaggio vocale WhatsApp senza essere rilevato

 

E non è l’unica opzione. Un altro escamotage è andare dove i file di WhatsApp sono memorizzati sul dispositivo (Media > Note vocali di WhatsApp) e riprodurli da quella sezione.

Questi due trucchi funzionano sia nelle versioni per iOS che su Android, ma non impediscono alla persona che ti ha inviato di sapere che sei online e leggi i messaggi fino alla nota vocale. E, se davvero non vuoi che quel mittente ti lasci dei messaggi o desideri ascoltarli, la cosa migliore è anche la cosa più semplice: bloccare l’utente.