sophos-mobile-8

Al MWC 2018 non si è parlato solo di smartphone e chipset. Sophos, l’azienda inglese che si occupa di sicurezza informatica, ha presentato a Barcellona la sua nuova suite per la sicurezza dei dispositivi mobili chiamata Sophos Mobile 8. Questa nuova versione permette agli admin di sistema proteggere gli endpoint aziendali su tutte le piattaforme grazie all’interfaccia Sophos Central basata su tecnologia cloud, un sistema che facilita di molto il lavoro degli IT manager. Che si lavori con Windows 10, MacOS High Sierra, o su sistemi Android e iOS, Sophos Mobile 8 è in grado gestire qualunque necessità.

La crescita più rapida per quel che concerne gli attacchi malware riguarda prevalentemente i device mobili

Queste le parole di Dan Schiappa, Senior Vice President e General Manager of Products di Sophos. Secondo il marchio inglese, i dispositivi personali e IoT connessi alla rete sono esposti a minacce significative per la sicurezza aziendale in maniera continua, proprio a causa dei problemi di gestione. Con la suite offerta da Mobile 8, tutti gli endpoint MacOS, Windows e mobili saranno facilmente gestibile da un’unica piattaforma. L’approccio semplificato alla sicurezza informatica permetterà di risparmiare tempo e risorse migliorando sensibilmente la produttività aziendale.

Leggi anche:  Truffe online: secondo Dorsey, la Blockchain è la soluzione

La mission di Sophos tra blockchain e criptovalute

Le recente tecnologie blockchain e la diffusione preminente delle criptovalute, unitamente al futuro sfruttamento massivo di tecnologie basate sul cloud, saranno sempre più oggetto di attacchi da parte degli hacker. Per questo, secondo Sophos, c’è bisogno di implementare soluzioni di cyber security che stiano al passo prima che sia troppo tardi. Proprio di recente, i SophosLabs hanno scoperto che i cyber criminali stanno sfruttando sempre di più Google Play per il mining di criptovalute o l’inserimento di pubblicità indesiderate che possono causare seri danni agli utenti Android.