Un nuovo report di Juniper Research ci comunica che gli smartwatch ibridi come Fossil Q e Nokia Steel, all’apparenza orologi analogici ma dotati di alcune funzionalità tipiche degli smartwatch, costituiranno oltre il 50% degli smartwatch mercato nel 2022.

Ciò significa che quasi 80 milioni di smartwatch ibridi saranno spediti entro il 2022, con un aumento del 460% rispetto ai 14 milioni stimati nel 2017. Dall’altra parte, i prodotti con display touch come Apple Watch e Fitbit Ionic cresceranno sì, ma in maniera meno importante – 160%.

“Il mercato degli smartwatch si sta perfezionando per casi d’uso specifici”

Smartwatch: un mercato fatto di prodotti di nicchia

Stando a quanto rilevato da una società di ricerca, gli smartwatch con display digitale di Motorola, Huawei e Sony ed LG sono stati sorpassati da prodotti specifici per il fitness quali Apple, Casio, Samsung.

Il mercato degli smartwatch si sta specializzando per usi specifici“, ha osservato l’autore della ricerca James Moar. “Questo ha un impatto su ogni aspetto degli smartwatch, dal loro design per usi sempre più specializzati alla loro vendita su specifici portali. ”

Nonostante il rinnovato interesse per gli ibridi, Juniper si aspetta che i singoli player producano pochi smartwatch, così da non affollare troppo l’offerta. Fossil è l’eccezione e prevede di spedire oltre 6 milioni di orologi all’anno entro il 2020.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Book S è ufficiale: inizia l'era del Mobile Computing

Il report ci fa sapere anche che le diverse tipologie di connettività stanno diventando sempre più estese, con il GPS che dovrebbe essere presente in quasi il 50% di tutti gli smartwatch entro il 2022. Per fare un parallelo, la crescita dell’NFC sarà ridotta.

“I dispositivi wearable stanno rivoluzionando positivamente le tendenze. Gli orologi ibridi sono così di tendenza grazie al connubio tra il look di un modello analogico e le funzionalità smart. Una soluzione perfetta per coloro che desiderano accedere a determinate funzioni senza rinunciare al design”, afferma Antonio Nigro, vicepresidente dell’area Europe North, Ecommerce & CE. “Rispondiamo alle esigenze dei nostri consumatori poiché, per molti di loro, l’estetica di un orologio rappresenta tuttora un fattore decisivo nella scelta del proprio acquisto. Ed è per questo motivo che il legame tra moda e funzionalità è fondamentale per l’utente.”