whatsapp foto profilo

Quante volte siamo stati costretti a rispondere su WhatsApp con messaggi lapidari del tipo “Sì”, “No”, “Non posso”. Queste frasi sono all’ordine del giorno, quando ci capita di ricevere inviti o domande riguardanti un certo argomento.

Anche se non è particolarmente scocciante per noi scrivere due o tre lettere sulla tastiera del proprio smartphone, Google ha pensato bene di evitarci questa fatica.

Google e le risposte intelligenti su WhatsApp

Attraverso l’applicazione “Reply”, il colosso di Mountain View ha voluto sviluppare un sistema di intelligenza artificiale in grado di fornire risposte automatiche ad una specifica richiesta.

Ogni qual volta riceveremo su WhatsApp domande del tipo “Ti va di uscire questa sera?”, Google Reply ci fornirà in automatico tre tipologie di risposta (ad esempio le già citate “Sì”, “No” e “Non posso”). L’utente dovrà scegliere soltanto attraverso un click la frase giusta da inviare al proprio destinatario.

Altre app e fase di sviluppo

Google Reply non si rivolge soltanto a WhatsApp. La piattaforma, infatti, si integrerà perfettamente con altre chat di genere come Facebook Messenger, Telegram, Instagram o Signal. L’obiettivo sarà quello di rendere la comunicazione sempre più semplice ed immediata.

Allo stato attuale, solo poche centinaia di individui potranno contare su Google Reply. Gli sviluppatori, ora, andranno a monitorare il funzionamento con WhatsApp e con altri servizi primi di un roll out generale.