display-pelle-elettronica

Un display di pelle elettronica extra sottile ed elastico, che si attacca perfettamente all’epidermide ed è in grado di mostrare dati fisiologici e parametri vitali del corpo: temperatura, pressione sanguigna e battito cardiaco, ma non solo. Il nuovo prototipo sviluppato dal ricercatore Takao Someya amplia decisamente le possibilità applicative di tali scoperte in campo biomedico.

Creato all’universita’ di Tokyo, Someya e i suoi colleghi hanno presentato il display di pelle elettronica al congresso dell’Associazione Americana per il Progresso nella Scienza, svoltosi per l’occasione ad Austin – Texas. I precedenti modelli già misuravano temperatura, pressione e battito ma, per la prima volta, tale display è riuscito a mostrare un elettrocardiogramma in tempo reale.

Rispetto ad altri prototipi simili sviluppati in passato, il risultato di Takao Someya potrà trovare subito applicazione nel quotidiano di molte persone disabili o anziane, rendendo accessibili informazioni sul proprio corpo in modo semplice e direttamente da casa.

Come funziona la pelle una volta attaccata all’epidermide

Il display è malleabile ma resistente, e nasconde una serie di micro led che si illuminano e di un circuito elettrico elastico montato su uno strato di gomma. I materiali di costruzione conferiscono alla pelle elettronica una resistenza all’allungamento fino al 45% della lunghezza base. Essendo la prima delle pelli di nuova generazione a resistere a lungo attaccata all’epidermide, non ci sono particolari controindicazioni nell’uso prolungato e continuativo, salvo qualche irritazione dopo una settimana.

La Dai Nippon Printing, ovvero l’azienda principale che ha collaborato allo studio, sta lavorando per portare il prodotto sul mercato entro i prossimi tre anni.