3 Italia si appresta, al pari di Vodafone, TIM e Wind, a tornare ad una fatturazione mensile. Tutte le offerte si rinnoveranno ogni 30 giorni, e non più ogni 28, ma alle spalle si cela una terribile notizia per ogni cliente. Sono previsti aumenti di prezzi su ogni singola SIM ricaricabile.

3 Italia è indubbiamente l’operatore telefonico che deve ancora convincere i consumatori italiani. Nonostante la recente fusione con Wind, i problemi alla rete e la scarsa diffusione del 4G sul territorio portano gli utenti a diffidare. Di conseguenza l’azienda sta cercando di lanciare nuove offerte a prezzi molto interessanti, con un quantitativo di contenuti ancora maggiore rispetto alla concorrenza.

3 Italia: la notizia è terribile per tutte le offerte

Quanto scritto sono gli aspetti positivi per coloro che vogliono abbandonare il proprio operatore e sottoscrivere un nuovo contratto con l’azienda; dall’altro lato, invece, i già clienti stanno per ricevere una brutta notizia.

Esattamente come TIM, Wind e Vodafone, anche 3 Italia dal 4 Aprile tornerà alla fatturazione mensile. Le poche offerte con rinnovo ogni 28 giorni subiranno un aumento dei prezzi dell’8,6% rispetto al costo attuale. Ad esempio, se fino ad oggi avete pagato 10 euro ogni 4 settimane, a partire dalla data indicata il prezzo salirà a 10,86 euro al mese.

Questo è il bastone, fortunatamente l’azienda ha pensato anche ad una carota. Al pari di Wind, ecco arrivare anche un aumento del bundle di ogni singola promozione. Si pagherà di più, ma allo stesso tempo si riceveranno anche più Giga e Minuti (pari al 10%) ogni mese.

Per scoprire se la vostra offerta subirà un incremento del prezzo vi invitiamo a collegarvi al sito ufficiale di 3 Italia, troverete tutte le risposte alle vostre domande.