WhatsApp: nuova multa per gli utenti TIM, Tre, Wind e Vodafone per 320 euro

Per anni il mondo non ha avuto una soluzione come WhatsApp che riuscisse a tenere in contatto tutti anche a distanze importanti. Ora che sono già diversi anni che la piattaforma è disponibile, non si può fare a meno di constatarne la comodità.

Tantissime persone iscritte al servizio, non baratterebbero l’app con nulla al mondo, viste le sue incredibili funzionalità. Ci sono infatti tantissime feature che permettono l’interazione ai massimi livelli con altri utenti del servizio, ma allo stesso tempo ecco anche alcune problematiche. 

WhatsApp e la multa da 320 euro per TIM, Vodafone, Wind e Tre: ecco che succede

Dopo aver elogiato tutte le funzioni ed i vantaggi che l’applicazione più famosa ed acclamata comporta, non possiamo esimerci dal metterne in risalto anche le problematiche. 

WhatsApp ultimamente sta creando non pochi problemi a tantissime persone, le quali sono davvero esasperate. La piattaforma infatti è presa abitualmente d’assalto da vari problemi ed in questo caso tutto sembra riguardare una multa da 320 euro.

Leggi anche:  WhatsApp, nuovo upgrade in arrivo: ecco la funzione per limitare truffe e ingani

Questa arriva a tutti mediante un messaggio di testo generato dalle famosissime e fastidiosissime catene. Il testo parla di una multa comminata per via di alcune incongruenze contrattuali e va a colpire tutti i TIM, Vodafone, Tre e Wind.

Ovviamente precisiamo che nulla di tutto ciò è reale e quindi non c’è nessun tipo di problema. Molte persone ci sono però cadute, arrivando alla pagina internet collegata ed inserendo il proprio numero per controllare se la multa riguardasse anche loro.

Questo ha portato all’attivazione repentina di tanti abbonamenti, i quali hanno prosciugato letteralmente il credito di tutti. State quindi molto attenti visto che si tratta di tutta una finzione, ideata a puntino per estorcervi denaro.