La linea Galaxy S9 sarà la serie di smartphone più costosa di sempre per la Samsung. Le possibilità di Samsung di introdurre aumenti di prezzo rimangono discutibili. Infatti, si presuppone che la famiglia di prodotti imminente fornirà solo un aggiornamento incrementale rispetto ai dispositivi precedenti, almeno per quanto riguarda il modello più piccolo.

Il Galaxy S9 da 5,8 pollici si dice che sia estremamente simile al Galaxy S8, con la principale eccezione del sistema su chip di scelta e una fotocamera posteriore migliorata. Le versioni americane e cinesi del dispositivo dovrebbero essere alimentate da Snapdragon 845 di Qualcomm. Mentre i modelli internazionali dovrebbero includere l’Exynos 9810. Entrambi notevolmente più potenti ed efficienti rispetto agli Snapdragon 835 e Exynos 8895 nel Galaxy S8.

La fotocamera principale del telefono verrà fornita con un sensore Samsung da 12 megapixel. Il sensore è presumibilmente montato dietro un obiettivo con un’apertura variabile che va da f / 2.4 a f / 1.5. Quest’ultimo è un record del settore che il Galaxy S9 dovrebbe condividere con un altro dispositivo dell’azienda – il cellulare F2 W2018 lanciato in Cina.

Si prevede inoltre che il bordo inferiore sia leggermente più sottile di quello del predecessore. Le altre caratteristiche rimangono invariate. Data una relativa mancanza di aggiornamenti importanti, non è al momento chiaro come Samsung possa quindi giustificare un aumento teorico dei prezzi con il Galaxy S9 più piccolo.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Note 9, ecco il video introduttivo pubblicato per errore

Galaxy S9 si preannuncia il più costoso smartphone dell’azienda, ma i presupposti non lo permettono.

Il Galaxy S9 Plus da 6,2 pollici è un candidato molto più probabile per un aumento dei prezzi. I rapporti recenti indicano che il modello base sarà dotato di 6 GB di RAM e 128 GB di memoria flash interna. Tutte le varianti dovrebbero disporre di una doppia fotocamera con lo stesso sensore trovato sulla controparte più piccola, e un altro da 12 megapixel con un’apertura fissa.

Samsung potrebbe offrire una variante del Galaxy S9 Plus con 512 GB di spazio di archiviazione. Ciò potrebbe accadere poiché l’azienda ha iniziato a produrre chip di memoria flash da 512 GB e ha promesso di commercializzarli in almeno uno dei dispositivi nuovi. I due smartphone saranno ufficialmente annunciati al MWC 2018 a fine mese prossimo. Entrambi dovrebbero essere disponibili per l’acquisto nella seconda metà di marzo, dopo un periodo di pre-ordini.