Pokemon GoPer Pokemon Go il nuovo anno sembra l’inizio di una nuova era. Con i nuovi aggiornamenti Niantic sembrerebbe essere interessata a recuperare parte degli utenti che hanno smesso di giocare. Per la compagnia tornare ai fasti dei primi mesi sarebbe grandioso e anche se sa che è impossibile ogni utente guadagnato è comunque una vittoria.

Arriva Kyogre

Dopo Groudon adesso arriva Kyogre come Pokemon leggendario e può essere catturato, in raid ovviamente, fino al 14 febbraio.

Community Day

Una della novità che ha inizio proprio questo mese è il “Pokemon Go Community Day”. Si tratta di un evento che ha lo scopo di aggregare il più possibile gli utenti. Partirà una volta al mese e durerà per 3 ore. In quelle ore i Pokemon avranno mosse esclusive, i giocatori riceveranno più exp e o più polvere di stella, questo a secondo del bonus presente quel giorno, e i moduli richiamo funzioneranno per 3 ore. Il primo evento sarà il 20 gennaio e la star sarà Pikachu con la mossa speciale Surf.

Pokemon di terza generazione e un nuovo sistema di cattura

Alla fine del 2017 erano arrivati 20 Pokemon nativi della terza generazione e adesso ne sono arrivati altri 70 insieme ad un sistema aggiornato dovuto ad una migliore implementazione della realtà virtuale

Proprio la compagnia madre ha dichiarato che il tempo atmosferico reale influirà sul gameplay di Pokemon Go ed è incluso un cambiamento degli habitat dei Pokemon e dove potranno essere trovati. Questo aumenterà il Combat Power e si guadagneranno più polvere di stelle dopo una eventuale cattura. Tutto questo significa che il tempo e le stagioni influenzeranno anche l’aspetto della mappa.

Leggi anche:  Pokémon GO spegne le candeline: ecco com'è cambiato in due anni

L’aggiornamento del gioco taglierà fuori alcuni dispositivi

Purtroppo per alcuni possessori di smartphone Apple l’esperienza di Pokemon Go potrebbe arrivare al termine. Con l’implementazione di ARKit nel gioco sotto forma di AR+. La nuova modalità offre un’esperienza di realtà aumentata con migliori prestazioni di tracciamento e prestazioni generali. Il problema è che solo utenti con iOS 11 potranno beneficiarne e anzi, sui dispositivi che non lo supportano il gioco non funzionerà più. I modelli di iPhone dal 6 in su non avranno problemi, ma i 5 e i 5C saranno tagliati fuori, come già i più vecchi modelli. Sui tablet funzionerà solo sugli iPad Air o versioni successive come con gli iPad Mini 2 in poi.

Sostanzialmente Niantic vuole smettere di lavorare sulla versione dell’applicazione a 32bit e concentrarsi su quella a 64 portando nuove funzionalità e miglioramenti significanti.

Gli EX Raid Battles

Finalmente dopo un lungo test sul campo per le ex battaglie raid arriva una novità. I raid si svolgeranno presso le palestre nei parchi e le posizioni sponsorizzate. Ricevere un invito risulta più probabile se si possiede un distintivo di alto livello presso le palestre dove avverrà l’evento. Bisogna comunque aver affrontato tante battaglie raid precedentemente per partecipare.