Ancora problemi per Android Oreo 8.1

Google ha recentemente rilasciato la tabella di distribuzione per i dispositivi Android prima del CES 2018. Secondo i dati pubblicati da Google, Android Oreo che aveva lo 0,5%, a Dicembre 2017 è aumentato allo 0,7%. Android Lollipop è salito dal 26,3% al 25,1% e KitKat si è attestato al 12,8% con un calo dello 0,6% rispetto al precedente 13,4%. Le versioni precedenti di Android come Jelly Bean ed Android Gingerbread registravano rispettivamente un utilizzo del 5,6% e dello 0,4%.

 

Ecco i dati relativi alla distribuzione delle varie versioni di Android

 

Entrambe le versioni hanno subito un calo nella distribuzione nel corso di Dicembre. È abbastanza sorprendente come sia ancora presente Gingerbread a distanza di sette anni dalla sua uscita. Le nuove versioni di Android, Oreo e Nougat stanno portando al graduale declino delle versioni precedenti. Android Marshmallow, tuttavia rimane il sistema operativo Android più utilizzato anche se la sua popolarità è in costante diminuzione. Se Android Nougat continua la sua tendenza, Marshmallow non impiegherà molto a crollare del tutto. Android Marshmallow ha fatto registrare il 28,6%, dato inferiore rispetto al 29,7% precedente.

Android Nougat è in continua evoluzione. I rapporti suggeriscono che l’OS (Android 7.0 e Android 7.1 combinato) era attivo sul 20,6% e sul 23,3% dei dispositivi Android. Android 7.0 è aumentato dell’1,8% ed Android 7,1 dell’1,2%. Dispositivi come il Moto X4 ed il OnePlus 5T che sono stati annunciati con Android 7.0 Nougat ed hanno contribuito a questo aumento. Google è stata criticata per la frammentazione del suo sistema operativo mobile. A differenza di iOS, Android è sempre stato vittima di aggiornamenti e supporto poco tempestivi. Tuttavia, il colosso tecnologico non è completamente responsabile di questo problema.