Tra i dispositivi presentati al CES di quest’anno sembrano essere presenti diversi smartwatch, alcuni più interessanti di altri. Oltre a questo alcuni hanno peculiarità che li rendono perfetti in certe situazione più che in altre, come nel caso dello smartwatch di Casio. Il G-Shock Rangerman GPR B-1000.

Un dispositivo da fuori città

Le caratteristiche principali di questo smartwatch direi che sono il GPS autonomo integrato e la possibilità di ricaricarsi col sole. Oltre a queste caratteristiche il dispositivo risulta resistente al fango e al freddo. Viene fornito con un altimetro, un barometro una bussola e un termometro. Si può acquistare in nero o verde oliva per 800 dollari sul sito G-Shock di Casio a partire da questo aprile.

È costoso si, ma dato quello che offre è ovviamente pensato per un certo tipo di pubblico, di sicuro uno che ama fare lunghe gite fuori città, magari circondate dal nulla assoluto. Con la possibilità di rimanere sempre carico e di sfruttare il GPS in caso di pericolo. Diciamo che risulta un investimento utile per questo tipo di cose.

Casio all’evento ha anche rivelato una nuova opzione cromatica bianca limitata per il Pro Trek WSD-F20 oltre che a fornirgli un nuovo watchface Journey che mostra la mappa della posizione corrente insieme ai prossimi dei checkpoint su in itinerario prerogrammato.

Di sicuro si tratta di dispositivi molto diversi da gli altri presentati al CES come lo smartwatch modulare di Blocks. Samsung ha voluto anche fornire ai suoi dispositivi la possibilità di collegarsi ai dispositivi intelligenti di casa.