whatsapp spiare novità

Mantenere la propria privacy è uno dei problemi più comuni nel nostro millennio. Esistono infatti numerosi metodi per spiare i nostri telefoni e alcuni sono anche molto semplici da attuare. Per questo motivo anche il nostro amico, il nostro fidanzato o un genitore più apprensivo possono facilmente controllare i nostri telefoni e venire a conoscenza delle nostre conversazioni personali.

UTILIZZARE WHATSAPP WEB E WHATSCAN

Uno dei metodi più comuni è quello di clonare Whatsapp, attraverso alcune applicazioni oppure con l’utilizzo di Whatsapp Web.

Whatsapp Web è il sito ufficiale di Whatsapp che permette di avere una riproduzione perfetta di tutte le conversazioni su un pc. Lo scopo era semplicemente quello di aiutare la gestione delle conversazioni degli utenti di Whatsapp e sicuramente non quella di aiutare a spiarle. Si accede attraverso la scansione sul proprio cellulare del codice QR e automaticamente le conversazioni vengono trasferite online sul pc. Il limite di questa applicazione è che bisogna aver già effettuato l’accesso con il dispositivo.

Spiare Whatsapp è più semplice del previsto

La seconda strategia più utilizzata è quella di utilizzare applicazioni come Online Notify o WhatsDog che danno informazioni quando un contatto è online o sta scrivendo un messaggio.

Cerberus è un’altra applicazione che permette di monitorare da remoto un account. Questa applicazione nasce con uno scopo nobile cioè quello di funzionare come antifurto in modo da monitorare da remoto veicoli e dispositivi, tuttavia attualmente viene sempre più utilizzato per il controllo da remoto di dispositivi privati per scopi illeciti.

FUNZIONE UTILIZZO ARCHIVIO

Per sapere invece con chi parla più frequentemente un contatto si può utilizzare la funzione UTILIZZO ARCHIVIO dell’applicazione di WhatsApp:

  1. Aprire l’applicazione di Whatsapp
  2. Selezionare la voce “Impostazioni
  3. Scorrere in basso e cercare “Utilizzo Dati e Archivio
  4. Scorrere in basso e selezionare “Utilizzo Archivio”.

Tale funzione permette di avere una “classifica” dei contatti più messaggiati e selezionando il singolo contatto potrete avere un’analisi dettagliata della quantità di foto, video e messaggi inviati. Il limite di tale funzione è che non è possibile visualizzare il contenuto della conversazione.

CONTROLLO DIRETTO DEL DISPOSITIVO

Altre applicazioni in circolazione sono Mspy, che controlla il dispositivo accedendo direttamente dal pannello di controllo; oppure Flexispy che intercetta i messaggi delle conversazioni di Whatsapp permettendo anche di visualizzare le informazioni degli utenti che stanno parlando in quel momento con la persona che state controllando.

Tutte queste applicazioni sono state concepite per un utilizzo legale e per tale motivo sarà responsabilità dell’utente utilizzarle in modo legale.

Esistono numerosi altri metodi che naturalmente devono essere considerati illegali e vanno dall’utilizzo di applicazioni come WhatsApp Sniffer o Cerberus Android all’utilizzo di account falsi con sostituzione del numero originale con uno finto e alla sostituzione del nome e dell’immagine del profilo.

Queste applicazioni entrano letteralmente nel cellulare e attraverso sistemi di trasmissione simultanea della conversazione o addirittura blocco temporaneo del telefono per l’acquisizione di screenshot delle conversazioni Whatsapp.

Controllare un dispositivo e le conversazione è una grave violazione della privacy punibile dalla legge, pertanto tutte le informazioni contenute in questo testo sono solo a scopo informativo ed esulano lo scrittore da ogni responsabilità. Il consiglio è di utilizzare in modo coscienzioso tali applicazioni e di evitare nel modo più assoluto la violazione della privacy delle altre persone, perché questo potrebbe creare gravi problemi alla persona spiata.