twitterDa qualche mese Twitter sta portando con sé tantissime novità, come per esempio l’allungamento dei caratteri scrivibili in un tweet, che è stato inserito da poco. In modo che gli utenti, oggi, possono scrivere 280 caratteri, un po’ di più dei 140 ammessi precedentemente. Ed è bene ricordare che i link e le menzioni non vengono conteggiati come parole nei tweet.

La novità di cui parliamo oggi è la concatenazione dei tweet in sequenza, in modo da creare tweetstorm. Funzione che è stata annunciata da qualche ora dallo staff appunto di Twitter. Nelle prossime settimane quindi sia i dispositivi Android, che quelli che supportano iOS, potranno permettere agli utenti di concatenare diversi tweet in un’unica discussione. Ora vi spiegheremo meglio come funzionerà la nuova opzione.

Questa nuova opzione è stata sottoposta a molti test ed ora è finalmente sulla via della concretizzazione. Sapendo che su twitter ci sono molti utenti che preferiscono scrivere più tweet di seguito, chi segue la discussione non sa mai a quale deve rispondere per avviare appunto una risposta. Gli sviluppatori hanno deciso di rendere più semplice questa opzione, che nel gergo viene chiamata “tweetstorm”.

Arriva un’altra novità per Twitter

Nelle prossime settimane quindi, verrà aggiunta nella piattaforma e anche nelle applicazioni ad essa collegate la funzione di concatenamento dei tweet correlati, che una volta pubblicati, appariranno in un’unica discussione (o thread). Utilizzarla quindi, non sarà per niente difficile, basterà scrivere un classico tweet entro i 280 caratteri e, nel caso in cui serva altro spazio basterà premere il simbolo + (dell’addizione), il più. Si continuerà così fino a quando la discussione non sarà conclusa e il tutto potrà essere inviato in una sola volta in modo da evitare una fastidiosa attesa.

Leggi anche:  Facebook e Twitter crollano in borsa, ecco per quale motivo

Questa opzione, sicuramente non sarà gradita a tutti, perché Twitter non è di certo il Social Network nel quale scrivere testi troppo lunghi. È stato creato infatti con un limite di caratteri già citato sopra. C’è anche da dire però, che questo strumento farà molto comodo a chi proprio non riesce a trattenersi nello scrivere tweet molto lunghi. In poche parole, gli utenti potranno scrivere post più lunghi dei caratteri permessi, e sarà poi Twitter in automatico a suddividerli in tanti tweet in base ai caratteri che sono stati utilizzati. Che saranno però pubblicati in sequenza in un unico thread.

Sapendo che la funzione uscirà tra qualche settimana sia su Android che su iOS, non sappiamo ancora la data precisa, non ci resta che attendere e poi aggiornare l’applicazione con l’ultimo aggiornamento per verificare noi stessi se sia utile o meno. Sicuramente farà scatenare gli utenti a cui non bastano mai i caratteri permessi!