google photoscan

Quante volte è capitato di trovarsi foto in un vecchio scatolone e rammaricarsi per non poterle avere sempre a portata di mano? Per fortuna che Google ha ben pensato di risolvere questo problema con una semplice app chiamata FotoScan.

Google aggiorna il suo scanner virtuale

FotoScan è disponibile da qualche mese sia per il sistema operativo Android sia per il sistema iOS. Il suo funzionamento è molto semplice. Si utilizza la macchina fotografica del proprio smartphone come un vero scanner ed attraverso dei movimenti suggeriti dalla piattaforma si riesce a centrare al meglio l’immagine su pellicola.

Dopo aver ottenuto un buon successo di pubblico in una fase iniziale del suo percorso, Google sta per aggiornare l’app in maniera massiccia.

Sono due, ma molto rilevanti, le funzioni in arrivo per il servizio. Ve le riassumiamo in breve.

Leggi anche:  I numeri della tecnologia in Italia e nel resto del mondo

Come prima nuova feature, Google FotoScan consentirà a tutti gli utenti di salvare automaticamente le rappresentazioni ottenute in galleria. Uno strumento del genere sostituisce il fastidioso salvataggio manuale che, sino ad ora, era indispensabile.

La seconda grande novità sta nel perfezionamento del ritaglio. Rispetto alla forma attuale, FotoScan riuscirà ad evidenziare con maggior precisione i punti chiave dell’immagine da scannerizzare. In tal modo, oltre ad ottenere una qualità decisamente migliore, si potranno eliminare i bordi neri che spesso erano inglobati nella foto.

Quando saranno disponibili gli aggiornamenti?

Per avere gli aggiornamenti su Google FotoScan sarà necessario attendere ancora poco. Entro Natale le funzioni ora presentate dovrebbero divenire realtà per tutti gli utenti.