Google AssistantGoogle Assistant non è altro che un assistente presente sui dispositivi con sistema operativo Android. Quindi per chiarire meglio le idee, si tratta di una funzione molto simile a quella già presente sui dispositivi Apple, che viene identificata con il nome di Siri. Siri infatti può effettuare diverse operazioni, ma a differenza di Google Assistant non potrà riconoscere gli oggetti inquadrati dalla fotocamera. Quindi in una prima analisi, possiamo dirvi che Assistant, risulta essere più ricca di funzioni.

In quanto non solo si potranno chiedere informazioni, ma sarà possibile farli effettuare determinate operazioni, anche come, disattivare il Wi-Fi, o bloccare lo schermo, oppure riconoscere determinati oggetti. Inoltre si può conoscere tutte le funzioni di questo assistente vocale, basta chiedere ad esso “cosa sai fare” ed esso vi risponderà, facendovi comparire una lista con tutti le proprio funzioni. Inoltre vi è una grossa differenza, fra la versione Italiana e quella Inglese. Questa differenza consiste nella poca naturalità dei dialoghi. Cioè non vi sarà un dialogo naturale, come avviene per gli altri assistenti, ma sarà più macchinoso. Forse bisognerà attendere ancora, per poter trovare questa naturalezza sulla versione italiana. Di conseguenza, per ora, questo sistema risulta essere davvero molto ottimo.

Fin ora questo servizio non era ancora disponibile per i Tablet. Da un mese, più o meno, Google ha rilasciato una nuova versione per tutti i dispositivi che abbiano le seguenti caratteristiche tecniche: Avere una versione di Android che parta da Lollipop in poi, avere almeno l’app di Google con la versione installata di 6.13, avere almeno 1,5 Gb di memoria e uno schermo che abbia una risoluzione maggiore di 720p e infine di possedere almeno la versione di Google Play Store Services.

Leggi anche:  Google Assistant: come sfruttare ed usare al meglio il noto assistente digitale

Quindi se il vostro dispositivo abbia tutte queste caratteristiche allora dovreste possedere questa nuova funzione. Diciamo che ormai tutti i dispositivi che si vanno ad acquistare, avranno di sistema già installata questa funzione. Per verificare se il vostro dispositivo ha già questa funzione installata, basta tenere premuto il tasto Home per lungo tempo e se il vostro dispositivo vi parlasse, allora avete a disposizione questa nuova funzione.

Quindi d’ora in avanti sarà possibile utilizzare Assistant anche sui Tablet più datati che abbiano almeno installato la versione Android Lollipop, utilizzando appieno tutte le funzioni che esistono sui dispositivi più recenti. Di conseguenza per chi possedesse questi dispositivi, potrà utilizzare tutte le funzioni, come il riconoscimento degli oggetti, e tutto il resto delle competenze di cui è dotato il servizio.