Pokémon GOOttime notizie per i fans del famosissimo gioco Pokémon GO, l’attesissimo seguito verrà realizzato. Ha riportare la notizia è proprio il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano, l’investimento arriva dopo una cordata guidata dalla Spark Capital, con la partecipazione di Founders Fund, Javelin Venture Partners, NeatEase, società cinese editrice di videogiochi, e Meritech, ossia tra i più influenti venture capitalist della Silicon Valley.

John Hanke, CEO di Niantic, rivela: “Siamo molto contenti di poter lavorare con NetEase, Spark e con gli altri nuovi investitori. Questo round di finanziamento ci apre nuove opportunità strategiche e ci permette di portare avanti i nostri lavori sulla realtà aumentata e sulla nostra piattaforma real – world”.

Inoltre, Megan Quinn, General Partner della Spark Capital, in seguito a questo imponente investimento, siederà nel consiglio d’amministrazione della Niantic.

A quanto dicono le indiscrezioni, il finanziamento in questione verrà utilizzato dalla società californiana per apprendere ulteriormente, migliorare ed accrescere la propria conoscenza sulla realtà aumentata. Ma sicuramente una bella fetta andrà destinata al marketing, settore importante del free-to-play.

Pokémon GO, sempre più evoluto

Un campo questo della realtà aumentata che ha donato fama alla Niantic, in quanto le ha consentito non solo di potersi separare da Google, ma soprattutto di stringere vantaggiosissimi accordi milionari sia con la Nintendo sia, come potrai a leggere in seguito, con la Warner Bros.

Lanciato nel Luglio del 2016, Pokémon GO è stato uno dei giochi che permise alla gente di vivere in prima persona il mondo della realtà aumentata. Tant’è che raggiunse, nel suo momento di maggiore popolarità, ben 100 milioni di utenti attivi al mese, generando un incasso complessivo di più di 1,2 miliardi di dollari.

Leggi anche:  Candy Crush Saga e Pokemon Go sono ancora i giochi più popolari

Non c’è che dire, un business dalle grandi cifre ruota attorno al realtà aumentata sviluppata per il mondo mobile.

La Niantic, oramai, rappresenta uno dei colossi sia nel settore video ludico che in quello del mobile. A darne prova è anche un’altra produzione miliardaria, come premesso, che verrà sviluppata dalla società.

Il seguito di Pokémon GO arriva, infatti, dopo l’annuncio della Niantic sullo sviluppo del suo nuovo titolo, Harry Potter Wizards Unite. Basato sempre utilizzando la realtà aumentata, Harry Potter Wizards Unite verrà realizzato in collaborazione con la società della Warner Bros, la Portkey Games.

Come per Pokémon GO, anche in questo caso i giocatori si ritroveranno in giro per il mondo ad esplorare città e quartieri, a vivere avventure, apprendere e lanciare incantesimi, scoprire manufatti, e ad incontrare personaggi mitici e bestie leggendarie.

Rimane da chiedersi…

Questa nuova produzione riuscirà a superare i numeri realizzati da Pokémon GO nella sua prima edizione? E soprattutto, sarà in grado di soddisfare i numerosissimi fans del maghetto sparsi in tutto il pianeta? Già affezionati alle saghe sviluppate per console, e che in futuro vedranno il loro smartphone trasformarsi in una bacchetta magica, dando così loro la possibilità di realizzare incantesimi in giro per le città.

Ed infine, la seconda serie di Pokémon GO riuscirà ad entusiasmare i suoi fans eguagliando e superando i numeri raggiunti nel 2016? Non ci resta che attendere!