Telegram si aggiorna alla versione 4.4, tante le novitàWhatsApp è l’App di messaggistica usata dalla maggior parte di noi, ma non è più un segreto il fatto che esistano altre applicazioni di messaggistica istantanea che possono svolgere altrettanto bene il loro compito. Una di queste è Telegram, validissima alternativa all’app di casa Zuckerberg che, anzi presenta anche delle funzioni in più rispetto a Whatsapp. Sono parecchie le differenze e in vantaggi e gli svantaggi dell’uno rispetto all’altro e fare un confronto sarebbe molto complesso, ma sicuramente ciò che gli utenti preferiscono di Telegram è il fatto di essere multiaccesso e quindi si può accedere da più piattaforme, di creare chat segrete ma anche di essere opensource.Infine Telegram può vantare di un’aggiunta da cui WhatsApp è ancora lontana: i bot.

Cosa sono precisamente? Bot è la parte finale della parola Robot ed è proprio così che dovremmo pensare questa funzionalità, delle chat in cui dall’altra parte non c’è una persona fisica, ma un sistema intelligente, appunto un robot per rispondere alle nostre richieste. Questi sono il perfetto connubio tra l’intelligenza artificiale e il machine learning, imparano e si migliorano cioè, in base alle risposte degli utenti “reali” e sono quindi in continua evoluzione.

Telegram, i migliori 5 bot

Il loro scopo è quello di risultare utili, rendendo più semplici alcune operazioni da compiere su internet, ma anche nella vita di tutti i giorni. Sono tantissime le richieste che si possono fare ai Bot e per ogni esigenza, o quasi, ne è stato creato uno. Vediamone alcuni:

  1. BotFather (@botfather): giocando sul nome e sul confronto con “godfather”, il padrino, è nato questo bot che può essere considerato il padre di tutti gli altri. È un bot ufficiale di Telegram e la sua funzione è proprio quella di permettere di creare e configurare nuovi bot e chiaramente gestirli.
  2. TrackBot (@trackbot): è il bot che, come dice il nome, ti permette di tenere traccia delle tue spedizioni. Le notifiche sono sempre veloci e affidabili e il supporto è per decine di corrieri in italiano. Il Bot ti fornisce la data di consegna prevista tenendoti sempre aggiornato e, naturalmente, ti offre un’assistenza personalizzata via chat in caso di qualsiasi problema.
  3. Transcriber Bot (@Transcriber_Bot): questo bot serve per trascrivere messaggi vocali o per la trascrizione di immagini in testo, per quanto riguarda il primo caso sono supportate 20 lingue, mentre per le immagini tutte le lingue sono supportate. Una volta avviato bisogna appunto selezionare la lingua che si vuole utilizzare. Questo bot si può aggiungere a un gruppo e questo trasporterà ogni messaggio vocale o immagine in scritto visibile a tutti i membri oppure si può lasciare attiva la sua chat e richiedere una trascrizione solo all’occorrenza.
  4. StrangerBot (@strangebot): dopo aver premuto “inizia” sarete messi in contatto con uno sconosciuto che può venire da qualsiasi parte del mondo. È proprio questo lo scopo di questo bot, chattare con chi non si conosce e quando si è stanchi basta scrivere “bye”, per lasciare la conversazione del tutto o iniziarne una nuova con altri.
  5. ThelolBot(@gastabot):in questo caso il bot è puramente dedicato all’intrattenimento e propone immagini, video, barzellette e battute da inviare e condividere con i contatti Telegram.

Questi sono solo pochi esempi di quello che possono offrirci, ma esiste davvero un’ampissima varietà di scelta: ci sono bot per guardare le previsioni del tempo, per riconoscere una canzone anche attraverso un messaggio vocale, per cercare su Wikipedia, ma anche per generare immagini di gattini e per lanciare un dado.

Come si aggiungono i bot su Telegram? I Bot si possono cercare principalmente nel Telegram Bot Store, una volta trovato bisogna iniziare una chat, o aggiungerlo a una chat di gruppo e cominciare a sfruttare tutte le funzionalità che ci offre!