Facebook

La funzione Messenger Day, dove le foto e i video su Messenger scompaiono dopo 24 ore, è stata introdotta da circa un anno sulla scia di Snapchat. Dopo l’aggiunta della possibilità di condividere su Facebook le stories di Instagram, l’attenzione verso i contenuti temporanei in Messenger è andata calando. Per questo motivo l’azienda di Zuckerberg ha deciso di eliminare Messenger Day come servizio indipendente interno all’applicazione. Sembra che abbiano deciso di eliminare anche la casella Direct, casella che serviva a inviare e ricevere privatamente contenuti temporanei.

Cosa cambia

D’ora in poi le stories di Facebook saranno solo sull’homepage principale. Le risposte dei propri amici ad esse verranno inviate su Messenger. Una novità importante è l’aggiunta delle Stories per Eventi e Gruppi, dove saranno gli amministratori a decidere se pubblicare o meno il contenuto. Quest’ultima aggiunta si può definire come un ultimo tentativo di Facebook per spingere gli utenti ad utilizzarlo. Fino ad ora il risultato è stato abbastanza fallimentare se paragonato ad Instagram.

Leggi anche:  Facebook conosce cose di noi che non potremmo nemmeno immaginare

Probabilmente questo fallimento era già segnato all’inizio, dato che Messenger Day è uscito quasi in contemporanea con le nuove stories di Instagram e lo status su WhatsApp. C’è anche la consapevolezza del fatto che nel momento in cui si vuole condividere qualcosa nelle stories, non è possibile creare un contenuto diverso per ogni Social Network.

Facebook controlla e manipola le nostre menti e quelle dei nostri figli