iPhone X
iPhone X

iPhone X ha fatto registrare vendite record nel primo weekend di disponibilità. Secondo i dati di Localytics, il nuovo iPhone X rappresenta già l’1% degli iPhone disponibili e utilizzati in tutto il mondo. Un risultato eccezionale che non stupisce più di molto considerato che si tratta di un melafonino tutto nuovo, sia nel design che nella dotazione hardware. Un mix che viene offerto a prezzi stellari: in Italia si parte da 1189 euro per la versione con 64 GB di memoria e si arriva a 1359 euro per quella con 256 GB.

LEGGI ANCHE: iPhone X è l’iPhone più fragile, più caro e più costoso da riparare di sempre

Cifre da capogiro imposte da Apple per via di componenti interni più costosi. Nonostante questo Apple continua a mantenere alto il suo margine di guadagno che con questo iPhone X sale ad oltre il 60%. Nello specifico, secondo le stime di TechInsights pubblicate da ReutersApple spende circa 357.70 dollari per ogni iPhone X. La componente più costosa è senza dubbio lo schermo da 5.8 pollici che ha un prezzo di 65.50 dollari per unità. Una cifra doppia rispetto ai pannelli LCD di iPhone 8. Nella classifica seguono il case in acciaio da 36 dollari e tutto il System On Chip.

Leggi anche:  Vodafone propone iPhone X a rate senza contributo iniziale

IPHONE X, 1000 EURO DI GUADAGNO PER OGNI MODELLO VENDUTO

A conti fatti Apple mette in cassa circa 999 dollari per ogni modello venduto e quindi circa 1000 euro che diventano di più per il modello con 256 GB di memoria. Un guadagno degno di nota anche se ci teniamo a sottolineare che le cifre riportate non tengono conto dei costi di ricerca e sviluppo sostenuti dall’azienda. A questi si aggiungono quelli di packaging e spedizione.