Nell’attesa di avere dispositivi in grado di navigare in 5G, ma soprattutto che vengano realizzate le infrastrutture adeguate, dobbiamo continuare ad accontentarci del 4G LTE. OpenSignal ha recentemente rilasciato un report molto interessante, sono state prese in esame tutte le reti 4G LTE nel mondo e, questi sono i risultati.

OpenSignal: la velocità di connessione in 4G LTE non aumenterà

Il 4G LTE è, ad oggi, la maggiore velocità di connessione possibile per smartphone e tablet. In Italia la diffusione, stando al report di OpenSignal, è veramente al di sotto della media globale, solamente il 63,30% della popolazione gode della copertura per una possibile navigazione ad alta velocità. Nell’estremo oriente, invece, la situazione è diametralmente opposta, in Giappone, ad esempio, il 94,11% l’ha a disposizione. Nella classifica globale, quindi, l’Italia si posiziona al 63esimo posto, per la copertura.

Parlando della velocità media di navigazione, invece, l’Italia si classifica al 25esimo posto con 25,48 Mbps, superando addirittura gli Stati Uniti. Anche in questo settore, i paesi orientali primeggiano. La Corea Del Sud ha raggiunto i 45,85 Mbps.

Il paese europeo più avanti in entrambi i campi è la Norvegia. La nazione, infatti, ha raggiunto una copertura dell’88,66%, con una velocità media di 42,03 Mbps.

Ricordiamo che i dati sono stati estrapolati dopo una ricerca effettuata con 50 miliardi di misurazioni, in più di 70 paesi nel mondo ed oltre 4 miliardi di dispositivi mobile.

L’Italia, almeno nella velocità, ha raggiunto una buona posizione. Peccato per la copertura.

Le previsioni sono quanto scritto nel titolo, la velocità media della connessione in 4G LTE ha raggiunto un punto di stallo. Non crescerà più, ora non ci resta che attendere il 5G.