Cosa fare se un’app non è veloce, fluida e pienamente funzionale? Come rendere più veloci le app Android? Probabilmente il problema sono le dimensioni delle app, i dati che consumano in background, o altre app che la rallentano.

Innanzitutto, l’ideale è eseguire il backup completo del vostro dispositivo Android, per prevenire la perdita di dati importanti. Si consiglia di effettuare la sincronizzazione della rubrica, salvare le app e spostare sul computer i dati che non volete assolutamente perdere.

Dopodiché procedete con questi accorgimenti che rendono più veloci le app Android:

1) Congelare le app con Greenify

Più app aprite senza chiuderle più il vostro sistema potrebbe rallentare e incidere sulle sue prestazioni. Se non volete chiudere o disinstallare direttamente le app, potete congelarle con Greenify. Quest’app può mettere le applicazioni in pausa e riattivarle in qualsiasi momento vogliate, basterà un click. Dopo averla scaricata noterete una grafica intuitiva, vi basterà cliccare su + per vedere l’elenco delle vostre app e su zzz per decidere quali di esse congelare. In questo modo userete le app solo se e quando necessarie, senza sprechi. Unica pecca di quest’app è che funziona al meglio con i permessi di root.

2) Disattivare le app che incidono sull’autonomia del dispositivo

Disattivate le applicazioni in background che potrebbero scaricare la batteria e portare ad un rallentamento delle app e del sistema in generale. L’ideale è disattivare quelle che consumano di più. Per sapere quali sono, andate nelle impostazioni del dispositivo, poi cliccate Avanzate e infine Gestione batteria. Qui troverete indicazioni su ciò che prosciuga la batteria, o il sistema, e quanto. Un modo alternativo per vedere questo tipo di informazioni è scaricare app apposite (ad esempio GSam Battery Monitor).

3) Ripulire la memoria interna

Una delle cause più comuni di un sistema troppo lento è una memoria piena. L’ideale è non sovraccaricarla mai. Se ciò accade, piuttosto che disinstallare un’app alla volta, utilizzate CCleaner (o app simili), che permette in un semplice click di pulire il dispositivo da file temporanei, cache, e così via.

Leggi anche:  Android: 11 app che devi disinstallare subito dal tuo telefono, ecco perché

4) Sfruttare la memoria esterna

Tra i consigli più ovvi ma spesso anche più efficaci c’è l’uso di una memoria espandibile, laddove il vostro dispositivo supporta l’apposito slot in cui inserirne una. Queste memorie esterne, dette schede SD, permettono di spostare tutti i vostri file, di qualsiasi genere, liberando spazio sulla memoria interna.

5) Tenere sotto controllo il sistema

Se notate strani lag dovuti ad una comunicazione errata tra sistema operativo e hardware, il problema potrebbe essere una ottimizzazione fatta male tra software e hardware. In parole più semplici, non sempre il rallentamento del sistema è dovuto ad app o memoria che lo sovraccaricano, app in background ecc.

In questi casi provate a scaricare Cool Tool System, il quale vi permetterà di verificare il traffico dati delle app, le loro esecuzioni, statistiche del processore, del Wi-Fi, oppure della RAM, della batteria, e tanto altro. Con queste statistiche riuscirete e a cogliere il cuore del problema, senza dover resettare il dispositivo perdendo ogni volta dati e tempo. Questa applicazione può sembrare difficile da usare, in realtà basterà selezionare quali informazioni far apparire sul display, in che punto e stabilire che dimensioni deve avere il rispettivo indicatore con tutte le statistiche. E cliccando How Paned in basso alla schermata principale, potrete vedere in tempo reale la performance del vostro dispositivo Android.

Questi sono solo alcuni dei modi per rendere più veloci le app Android, ma sono accorgimenti che nella maggior parte dei casi risolveranno i problemi dei vostri dispositivi.