tre windWind e Tre si sono fuse in un’unica azienda denominata Wind Tre che ha consentito oltre ad accrescere la clientela e alla condivisione dei profitti, di unire le coperture delle due reti di telecomunicazione, permettendo la gestione di aree più vaste in cui distribuire i servizi sopprimendo così le mancanze di servizio da parte di una, o dell’altra, ove possibile.

COS’E’ IL BATTERY DRAIN?

Il Battery Drain corrisponde alla traduzione di “Prosciugazione della Batteria”, e come si può ben intuire è un modo per indicare situazioni in cui la batteria del proprio smartphone si scarica velocemente. Possiamo dire con certezza che la gestione della batteria sui dispositivi mobile è gestita dal loro sistema operativo.

Inoltre, quando parliamo di Batteria di un dispositivo mobile, dobbiamo considerare una duplice sfaccettatura: la sua “durata” e la sua “qualità”.

La “durata” di una batteria, intesa come il tempo di durata della capacità della batteria, è decisamente condizionato da molti fattori, alcuni dei quali sono:

  • La frequenza di utilizzo e le modalità;
  • Il numero di applicazioni utilizzate e le relative risorse hardware impiegate;
  • Le applicazioni attive in background;
  • La tipologia di connessione attiva;

Invece la “qualità” di una batteria, dettata dall’usurazione e dalla tipologia dei materiali con cui è costruita.

I fattori che condizionano le due sfaccettature non sono mai da considerarsi separati, qualcuno può influire più di un altro, ma in ogni caso non può essere considerato come singola causa di Battery Drainer, bensì un “acceleratore”.

 

Il problema esiste veramente?

Come dicevamo in precedenza, quando parliamo di batteria dobbiamo considerare tanti fattori, che non possono essere considerati singolarmente come causa del Battery Drain ma come suoi “acceleratori”. Bene, per questi clienti Wind Tre, l’acceleratore da mettere in discussione è la stabilità della rete. Con questo non intendiamo di certo che le due compagnie telefoniche offrano scarso servizio, o bassa qualità.

Leggi anche:  Call center offrono a sorpresa una nuova offerta Wind: 30 Giga a partire da 5 euro

Occorre incrociare i due aspetti, quello tecnico del dispositivo e quello commerciale del servizio di telecomunicazione offerto. Parlando dell’aspetto tecnico della tipologia di connessione del dispositivo, e dell’impatto sulla batteria, è possibile riassumere il grado di impatto (1 basso – 4 alto) con la seguente tabella:

Wi-fi 2G-3G-E H+ 4G
1 2 3 4

Possiamo dire con certezza che una connessione dati 4G, l’ultima generazione più diffusa fra i nuovi modelli di telefonia mobile, è anche la più “costosa” in termini di batteria.

Parlando del servizio commerciale offerto dalla Wind Tre, occorre sottolineare che: la possibilità di cambi di rete più frequenti fra un operatore e l’altro, in base alle zone con diversa qualità di copertura, può effettivamente incidere di più sulla durata della batteria del dispositivo considerato il consumo di risorse hardware in cui si incorre per stabilire una nuova connessione. Tutto questo è comunque da osservare sotto l’ottica della gestione del consumo di batteria da parte del sistema operativo (accennato nella spiegazione del Battery Drain).

I nuovi dispositivi, forniti dai produttori più raccomandabili e certificati, sono ottimizzati per la gestione di casi particolari, come può essere quello del Battery Drain. Infatti questo fenomeno viene riscontrato in casi in cui i dispositivi “vittima” sono prevalentemente vecchi modelli, non ottimizzati, o comunque molto usurati per via dell’eccessivo utilizzo.