La nuova veste del Google Play Store non va a modificare le modalità di accesso ai contenuti ma solo la grafica di interfaccia con l’utente. Inoltre, le modifiche apportate non risultano per niente vistose. Esse possono essere notate solo dagli utenti più attenti ed esperti. Ciò risponde all’esigenza di non disorientare gli utenti con nette modifiche della veste grafica con un solo aggiornamento. Infatti, apportando piccole modifiche e analizzando i feedback ricevuti ad ogni aggiornamento dagli utenti, si può rinnovare la veste del sito o dell’app senza disorientare completamente gli utenti ed evitare assetti non preformanti o poco piacevoli per chi naviga. Attualmente e per questa fase iniziale di sperimentazione, il nuovo Google Play Store è in fase di test fra alcuni utenti selezionati via server. A seconda delle valutazioni e dei feedback ricevuti dagli utenti, Google deciderà se ritirare o distribuire il nuovo aggiornamento al grande pubblico.

Ma diamo un’occhiata più a fondo alle modifiche apportate alla grafica di Google Play Store. La prima novità riguarda la nuova barra di navigazione introdotta immediatamente al di sotto del menu principale. Da qui è possibile accedere facilmente alle numerose sottosezioni del Play Store. L’introduzione di questa barra facilita la navigazione e permette agli utenti di cercare più rapidamente le app o i contenuti di interesse. Inoltre, la nuova barra ha permesso di ottimizzare le dimensioni occupate nella vista superiore e di introdurre piccole icone in aggiunta alle voci. Tali icone completano la grafica della barra, rendendola anche più accattivante e di immediato accesso. Inoltre, il layout delle schermate del Play Store non presenta più la classica divisione per schede.

Google Play Store si aggiorna alla versione 8.2.32

Sulla home si riscontrano altre novità. Le icone presenti risultano essere di dimensioni minori rispetto alle precedenti versioni di Play Store. Sempre sulla home sono presenti le anteprime riguardanti le app e i giochi più popolari. Le anteprime sono poste in evidenza rispetto alle altre icone presenti impiegando dimensioni maggiori. Continuando a scorrere la home, non si trovano più i “bordi” di separazione che dividevano le app. Invece, in ogni sezione sono presentate le icone sulla stessa scheda, divise per sezione, tipo, produttore, ecc. Le sezioni presenti sulla home del Play Store, ossia le app simili a quelle già scaricate e quelle consigliate da Google, afferiscono ancora a settori diversi della home. Sono ancora presenti le divisioni in grigio per accentuare questa separazione. Per quanto riguarda le app sviluppate da uno stesso produttore, esse sono state raggruppate in un’unica pagina contenenti tutte le icone di interesse.

Anche il menu laterale di Play Store è stato rivisto. A tale menu si accede con uno swipe verso la parte destra dello schermo. E’ stata evidenziata la netta divisione tra app e games al fine di facilitare la navigazione dell’utente. Inoltre, non è più presente la divisione tra le sottosezioni di Play Store, che si può già trovare sulla pagina principale. Le app risultano essere immediatamente accessibili.

L’aver reso più semplice ed immediato l’accesso e l’utilizzo del Play Store è giustificato dall’intenzione di volerne rendere più veloce l’utilizzo. Come detto in precedenza, il nuovo aggiornamento di Google Play è stato reso disponibile ad alcuni utenti selezionati. Per i più curiosi, però, è disponibile il file .APK per aggiornare in maniera manuale il Google Play Store. Installandolo sul proprio dispositivo mobile, sarà possibile accedere in prima persona al nuovo aggiornamento e scoprire in prima persona le novità introdotte dal nuovo aggiornamento.